Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Ovodda. La storia di una grande passione

| di a cura della Polisportiva Ovodda
| Categoria: Storia
STAMPA

Erano gli anni ‘70. Ovodda visse allora forse uno dei più bei periodi della sua storia che, seppur segnato da qualche triste evento, portò in quegli anni tanta serenità e tanto benessere economico. Questo consentì agli abitanti di cimentarsi anche nel recupero di usi e tradizioni del luogo come la nascita del Gruppo folk e del coro polifonico; la ripresa di feste e sagre paesane come S.Pietro e Ferragosto; la rivalutazione del Carnevale e delle feste della Leva e tante altre attività.

In quegli stessi anni, in ambito calcistico, Ovodda venne investita da alcuni fatti piuttosto esaltanti che ebbero come protagonisti alcuni suoi concittadini.

Angelo Vacca, già giocatore della Nuorese e realizzatore del gol che assicurò il pareggio contro il mitico Cagliari dello scudetto, partì verso la Capitale e finì col calpestare i campi di gioco di mezza Italia giocando sempre ad alti livelli. Successivamente, avvenne la selezione di Gianfranco Matteoli da parte del Como Calcio, dalle cui file iniziò la sua prestigiosa carriera che tutti conosciamo.

A Ovodda intanto un gruppo di appassionati già si cimentava nel gioco del calcio organizzando incontri amichevoli o tornei estivi in tutta la provincia, ma ancora non si prevedeva la partecipazione a campionati federali.

Nel 1975, fu proprio Angelo Vacca ad importare da oltre Tirreno il cosiddetto calcetto, che ad Ovodda divenne, per motivi di spazi, “Calcio a 8”. La popolarità di questo torneo fu travolgente;parteciparono ben sei squadre di Ovodda più una di Gavoi e una di Tiana. Agonismo alle stelle e tifo da stadio risuonavano nel mitico campo “esagonale” di Barberi. Fu forse quella la molla che diede l’idea di promuovere l’iscrizione al Campionato di 3° Categoria nel 1977. In quei tornei estivi infatti si misero in luce tanti giovani che espressero anche nel piccolo promettenti qualità. Tant’è che nella prima formazione ufficiale l’età media dei giocatori era di poco superiore ai 20 anni.

La squadra, già al primo anno di partecipazione, vinse il campionato di 3° Categoria superando con grande merito squadre ben più blasonate e presenti nei campionati da tantissimo tempo. L’Ovodda non aveva un campo da gioco regolare ed era pertanto costretta a giocare fuori anche le partite casalinghe. Giocò la 3° Categoria a Gavoi e i due anni successivi a Sorgono.

Nei primi anni di 2° Categoria la promozione sfuggì sempre per un soffio; ma non sfuggì nel campionato 1985/’86. Infatti, anche grazie alla presenza di Angelo Vacca, che tornava ogni fine settimana dalla Capitale pur di dare puntualmente il suo contributo in campo, la squadra conquistò la Promozione in 1° Categoria, stabilendo anche il record di punti: 54 su 60 con quattro pareggi e una sconfitta (e a quel tempo la vittoria contava 2 punti!).

L’anno successivo assistemmo al campionato più frenetico e appassionante di tutta la storia della Polisportiva Ovodda. Nonostante la squadra fosse quell’anno particolarmente veloce e dinamica dall’inizio del Campionato fino all’ultima partita, venne innescata una memorabile battaglia agonistica col Terralba, che alla fine la spuntò vincendo il campionato per un solo punto.

Per alcuni anni ancora la squadra militò in 1° Categoria con risultati sempre molto lusinghieri, piazzandosi sempre ai primi posti della classifica. Anche questa avventura culmina nel Campionato 1989/’90, quando al termine di una entusiasmante cavalcata arriva il meritato salto di categoria verso la Promozione Regionale.

L’Ovodda fu in quel periodo la prima squadra delle Barbagie ad essere approdata nel Campionato di Promozione Regionale. Questa avventura durò purtroppo solo un Campionato in quanto la squadra retrocesse in 1° Categoria anche a causa dei precari mezzi economici insufficienti ad affrontare un’esperienza così impegnativa.

Viste le passate esperienze, da allora si è puntato molto sul settore giovanile che in tutti questi anni si è rivelato un’autentica fucina di talenti.
Quest’anno siamo presenti con cinque squadre giovanili – Piccoli Amici, Pulcini, Esordienti, Giovanissimi e Allievi - nei tornei provinciali, mentre la Prima Squadra milita nel Campionato Regionale di Prima Categoria.

Ci auguriamo di continuare la nostra bella storia con sempre maggiore entusiasmo e di condividere per tanto altro tempo numerosi e bellissimi momenti di sano divertimento.

a cura della Polisportiva Ovodda

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK