Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

GAVOI. “Promemoria Auschwitz Sardegna 2019”: i giovani raccontano la loro esperienza

| Categoria: Associazioni
STAMPA

Nel febbraio scorso, assieme ad altri numerosi ragazzi provenienti da diverse comunità della Sardegna e a ben 830 giovani da tutta l’Italia, 4 giovani gavoesi hanno partecipato al progetto dell’ Arci “Promemoria Auschwitz Sardegna 2019” che, grazie al finanziamento della Amministrazione Comunale, ha consentito ai ragazzi di vivere un’esperienza di formazione, conoscenza e viaggio con la finalità di vivificare la coscienza e il ricordo storico su un tema importante quale è quello  della Shoah. Lunedì 18 Novembre alle 17,30 presso la Sala Consiliare i ragazzi barbaricini partecipanti  restituiranno alla cittadinanza questa profonda e significativa esperienza.

Il Progetto, coordinato dall’ Arci Sardegna e dall’associazione Deina  infatti, è stato un’interessante percorso di sensibilizzazione e formazione storico-culturale che ha lasciato ai ragazzi un ricordo impattante sotto l’aspetto dell’educazione all’empatia. Educazione alla cittadinanza europea, dunque, in un percorso pensato per accompagnare le giovani generazioni alla scoperta e alla comprensione della complessità del mondo che ci circonda a partire dal passato e dalle sue narrazioni, affinché possano acquisire lo spirito critico necessario a un protagonismo come cittadini nel presente. Prima del viaggio i giovani sardi hanno partecipato alle attività propedeutiche formative, ma la tappa più importante e intensa del progetto è stata il viaggio a Cracovia. I momenti centrali sono stati certo la visita al Museo Fabbrica di Oscar Schindler, la visita guidata al quartiere e all’ex ghetto ebraico di Cracovia, e quella ai campi di concentramento e sterminio di Auschwitz-Birkenau. Di queste esperienze e del senso che ha avuto per loro questo percorso educativo parleranno quindi i ragazzi coinvolti durante l’evento di sabato prossimo.

“È un incontro importantissimo – afferma Gianfranco Delussu, consigliere delegato delle Politiche Giovanili – al quale sarebbe bello partecipassero tutti i cittadini. La nostra amministrazione crede fortemente in questo progetto legato alla storia, alla memoria e alla cittadinanza consapevole che finora, in 3 anni ha accompagnato 14 giovani gavoesi a visitare i luoghi della memoria dell’Olocausto e ad approfondire attraverso l’educazione non formale questi temi. L’obiettivo principale della attività per i ragazzi, infatti, è quello di farne dei custodi privilegiati della memoria storica così da poterla veicolare ai coetanei e a tutti i concittadini soprattutto in un momento in cui sembra essere tornata una violenza discriminatoria anche verso coloro i quali hanno vissuto l’esperienza dei campi come la senatrice Liliana Segre. Saranno presenti all’incontro – conclude Delussu – anche gli amministratori e gli operatori delle associazioni promotrici, che alle porte della nuova edizione del Progetto Promemoria Auschwitz Sardegna 2020, oltre a fare la valutazione del progetto trascorso, illustreranno la proposta prevista per l’anno venturo.

 

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK