Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

OLZAI. Contributi e sussidi per il contrasto delle povertà estreme

La Giunta comunale ha approvato i bandi, con scadenza delle domande al 20 marzo

| di Giangavino Murgia
| Categoria: Attualità
STAMPA

OLZAI. L'Amministrazione comunale ha pubblicato i bandi di concorso per l'assegnazione di contributi e sussidi per il contrato delle povertà estreme, con scadenze delle domande prevista per il prossimo 20 marzo.

Le misure di sostegno adottate dalla Giunta comunale nell'ultima seduta del 29 febbraio, e destinate alle famiglie in condizioni di estrema povertà, riguardano tre linee di intervento da realizzare con il coordinamento del Servizi sociali, nell'ambito delle politiche socio-assistenziali previste dalle Leggi regionali n. 2 del 2007 e n. 7 del 2014 e dal programma dell'annualità 2014.

Linea di intervento 1.

Il primo intervento è finalizzato a garantire un contributo economico alle famiglie e alle persone che vivono in condizioni di povertà, attraverso l'attivazione di percorsi personalizzati di aiuto che potranno prevedere, in particolare, i seguenti impegni: 1) la permanenza o, dove necessario, rientro nel sistema scolastico e formativo di componenti il nucleo familiare; 2) l'educazione alla cura della persona, al'assistenza sanitaria, al sostegno alle responsabilità familiari e al recupero delle morosità; 3) il miglioramento dell'integrazione socio-relazionale, anche attraverso l'inserimento in attività di aggregazione e di volontariato; 4) attività finalizzate all'inserimento e/o reinserimento nel mercato del lavoro (orientamento, tirocini formativi etc...).

I destinatari di questo programma sono i nuclei familiari o persone singole residenti nel Comune di Olzai, con reddito ISEE non superiore a € 4.500,00 annui. Per particolari e complesse situazioni di bisogno, e per la numerosità dei componenti il nucleo familiare, questo limite ISEE è elevato all'importo di € 5.500,00 annui.

Linea intervento 2.

La seconda misura prevede la concessione di contributi destinati all'abbattimento o la riduzione dei costi abitativi e dei servizi essenziali, riferiti all'anno 2014, come il canone di locazione con contratto regolarmente registrato; i consumi di energia elettrica; la tassa sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani; il riscaldamento, gas di cucina e consumo dell'acqua potabile; i costi dei servizi per interventi educativi (nidi d'infanzia, servizi primavera, servizi educativi in contesto domiciliare e baby sitter), non coperti da altri contributi pubblici e comunque riferiti ad utenze intestate ad uno dei componenti il nucleo anagrafico.

Il limiti del reddito per accedere a queste agevolazioni, sono stabiliti in un'apposita tabella, e partono da una soglia di povertà mensile Istat di € 594,53 e Isee di € 7.134,00 per un singolo cittadino, fino a un massimo di soglia Istat di € 2.378,11 e Isee € 8.039,00 per un nucleo famigliare costituito da 7 o più componenti.

Linea intervento 3.

La terza e ultima azione di contrasto alle povertà estreme, riguarda il "Servizio civico". Con questo intervento – molto atteso dai numerosi disoccupati del paese – il Comune di Olzai intende offrire a persone o famiglie, in situazione di gravo disagio socio-economico, la possibilità di un contributo economico a fronte di un impegno di detti soggetti in attività di utilità civica.

"Questo servizio – si legge nel bando firmato dal sindaco Ester Satta, in qualità di responsabile dei servizi sociali comunali – costituirà un valido supporto economico per gli individui e le famiglie che vivono, per svariati motivi, una situazione di disagio e consentirà a questi di superare l'ottica meramente assistenzialistica, valorizzando le potenzialità delle persone escluse dai processi produttivi al fine di favorire processi di inclusione, di mantenimento di un ruolo sociale e di partecipazione alla vita comunitaria mediante l'assunzione di un impegno sociale a beneficio della comunità".

Per "Servizio civico" si intende qualsiasi attività finalizzata al pubblico interesse, con le caratteristiche di volontarietà e flessibilità, al di fuori del tradizionale concetto di lavoro dipendente o autonomo e compatibile con l'età, capacità ed esperienza della persona. È esercitato un orario limitato e flessibile rispondente alle esigenze dell'Ente comunale e potrà avere la durata massima di 80 ore mensili e per sei mesi, per un rimborso economico forfettario mensile e netto di massimo € 800,00.

Possono presentare domanda di accesso al "Servizio Civico" i cittadini disoccupati e maggiorenni, ma non dell'età superiore a 65 anni, con il limite di reddito Isee di € 4.500,00 elevato all'importo di € 5.500,00 per le identiche situazioni previste per la "Linea di intervento 1".

Dal 3 marzo, i bandi pubblici e i moduli di domanda sono consultabili nell'albo pretorio on line del Comune di Olzai, all'indirizzo www.comune.olzai.nu.it, oppure possono essere ritirati direttamente in municipio. Per qualsiasi chiarimento, gli interessati possono rivolgersi all'ufficio comunale dei Servizi sociali.

 

Giangavino Murgia

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK