Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

OLZAI. Al caseificio Erkìles il 1° premio del Sardinia Food Awards

Nella notte degli Oscar al Forte Village, l'azienda di Giovanni Agostino Curreli conquista il primato assoluto nella categoria formaggi

| di Giangavino Murgia
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

OLZAI. Il caseificio artigianale Erkìles di Giovanni Agostino Curreli ha vinto il primo premio del Sardinia Food Awards 2016 (categoria formaggi), ovvero il nuovo "Oscar" dedicato alle eccellenze enogastronomiche della Sardegna e patrocinato dall'Assessorato regionale all'agricoltura.

Un ulteriore riconoscimento per l'azienda agro pastorale di Curreli, produttrice di una gamma innovativa di formaggi pecorini lavorati con il caglio vegetale: la linea Bìsine, certificata dal 2011 con il marchio di eccellenza nazionale Qualità Vegetariana, nel 2012 con l'Oscar Green della Coldiretti-Sardegna e ora con l'oscar altrettanto prestigioso del Sardinia Food Awards 2016.

Con tre prodotti della linea Bìsine presentati a questo nuovo concorso regionale (Aromatizzato, Canestrato e il Gran Maimone), Curreli ha conquistato il podio più alto, superando l'agguerrita concorrenza di numerose aziende casearie iscritte al Sardinia Food Awards.

L'importante premio conquistato dal caseificio Erkìles di Olzai, risulta l'unico "oscar" del Sardinia Food Awards assegnato a una azienda con sede all'interno del territorio della provincia di Nuoro, mentre tre imprese di altri settori agro alimentari di Desulo, Oliena e Orgosolo hanno ricevuto delle menzioni speciali per la bontà dei loro prodotti.

La prima edizione del Sardinia Food Awards, ideato e organizzato da Donato Ala e Manuela Salis, ha visto la libera e spontanea partecipazione di 132 aziende isolane, suddivise in dieci categorie di prodotti tipici e bevande. Sabato notte, nella splendida cornice del Forte Village di Santa Margherita di Pula, si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso, preceduta da una cena e un raffinato aperitivo a bordo dell'incantevole piscina di uno dei villaggi turistici più famosi del mondo.

Al gran galà hanno partecipato più di centocinquanta invitati, riempiendo la sala bianca del lussuoso resort. C'erano i presidenti e componenti delle dieci giurie, molti produttori e operatori del settore agro alimentare, e altri ospiti come Giorgio Restelli, direttore artistico di Mediaset, l'attrice Monica Zuncheddu e il regista Enrico Pau che ha presentato il suo ultimo film "L'accabadora", e alcuni rappresentanti della Fondazione Italiana Sommelier Sardegna. Presenti anche alcuni rappresentanti degli sponsor della manifestazione (la catena di supermercati Iperpan, MPS Monte dei Paschi di Sierna e la Coldiretti Sardegna rappresentata in questa occasione da Vitangelo Tizzano, direttore della federazione provinciale di Cagliari).

Ecco l'elenco completo dei vincitori di ogni categoria e che, prossimamente, potranno abbinare alle etichette dei loro prodotti il marchio vincitore del Sardinia Food Awards 2016 ed entrare a far parte, di diritto, della guida Taste of Sardinia.

BIRRA ARTIGIANALE: 1° Brew Bay di Quartu Sant'Elena (menzione per il Birrificio 4 Mori di Montevecchio). BOTTARGA: Stefano Rocca di Quartucciu. DOLCI: 1° Biscottificio Demelas di Stintino (menzione speciale per il Torrone di Orgosolo di Fabio Muscau); FORMAGGI: 1° Azienda Erkìles di Giovanni Agostino Curreli di Olzai (menzioni per l'azienda Funtana Cana di Giovanni Cabigliera di Pattada e l'azienda agricola Pab'e Istellasa di Marco Melis e Maria Atzeni di Sant'Andrea Frius). MIELE: 1° Apicoltura Brisi di Sennariolo (menzioni per Opas Terrantiga di San Sperate e Società agricola Apicoltura di Franco Anedda di Villaputzu). PANE CARASAU e PISTOCCU: 1° Panificio Demurtas di Villagrande Strisaili (menzione per il panificio Cherchi srl di Alghero per il "guttiau" nero). OLIO: 1° Accademia Olearia Alghero (menzioni per l'oleificio di Giovanni Mattia Corrias di Riola Sardo e l'azienda olearia Peddio di Cuglieri). PASTA: 1° La Casa del Grano, Elmas (menzione speciale per il laboratorio Cosi Boni di San Teodoro; Ravioli di ricotta e arancia e Bottega dei Sapori per fregola al nero di seppia. SALUMI: 1° Salumificio Bardana – Chilivani/Ozieri, di Antonio Sale (menzioni per il Salumificio di Villagrande Strisaili; Rovajo di Mario Lau & c. di Desulo e Mauritania di Stefano Pinna di Santadi). VINI: 1° Cantina Sardus Pater di Sant'Antioco (menzioni speciali per la Cantina Sociale di Oliena, Cantina di Gallura di Tempio Pausania e Cantine di Dolianova).

Secondo le intenzioni degli ideatori del progetto Sardinia Food Awards, queste aziende potranno far parte di una edizione della manifestazione da esportare prossimamente negli U.S.A. Per quanto riguarda la sezione del concorso riservata ai siti internet e blog che si occupano di eccellenze agro alimentari sarde, il premio è andato al blog tedesco www.sardinien-auf-den-tisch.eumentre la Cantina Argiolas di Serdiana ha ricevuto il premio speciale dalla Iperpan come "Azienda Storica e Innovativa".

Altre informazioni del concorso Sardinia Food Awards 2016, si trovano nel sito ufficiale www.sardiniafoodawards.com.

Giangavino Murgia

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK