Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Coldiretti. La Regione si impegna a riconoscere ulteriori 20milioni di euro per tutti i settori agricoli

Task force per sbloccare i premi comunitari. Stop alla manifestazione

| di a cura della redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Grazie al tavolo verde si è riusciti a far riconoscere la pesantezza della siccità che sta piegando tutti i settori produttivi sardi.

La Regione, infatti, questa mattina ha accolto le proposte portate al tavolo verde e si è impegnata a riconoscere 20 milioni per tutti i settori agricoli sardi colpiti dalla siccità che andranno ad aggiungersi ai 1,9 milioni per i cerealicoltori e i 17 milioni stanziati per il settore ovino, incrementati successivamente di ulteriori 30 milioni. Inoltre si costituirà una task force per sbloccare i premi comunitari il cuoi arrivo era previsto ad agosto.

“Siamo soddisfatti dell’importante impegno finanziario assunto dalla Regione che finalmente riconosce la grave e pesante siccità che ha colpito tutti i settori dell’agricoltura sarda – sostiene a nome della Coldiretti il presidente regionale Battista Caulbu –. Un impegno – precisa - che la prossima settimana sarà posto per iscritto e sottoscritto oltre che dal presidente della Giunta e dall’assessore all’Agricoltura anche da tutti i capogruppo. Dal canto nostro non molleremo la presa ma continueremo a vigilare affinché le risorse arrivino immediatamente nelle tasche delle imprese agricole”.

L’agricoltura sarda quest’anno è stata messa a dura prova soprattutto da una delle peggiori siccità, sicuramente la più pesante dell’ultimo decennio causando, ad oggi una perdita, stimata da Coldiretti Sardegna in 200 milioni di euro.

A causa della siccità, che ha colpito tutti i settori dell’agricoltura, le produzioni si sono ridotte 40 per cento.

Gli allevatori ovini e bovini sono rimasti senza pascoli ed hanno raccolto il 50% del fieno, e subito un drastico calo delle produzioni di latte. La raccolta del grano è stata inferiore del 25%, sotto il 30 per cento è anche quella del pomodoro. Terribili le perdite degli apicoltori andati sotto del 50 per cento. Ma pesantissime si annunciano le perdite per i raccolti anche per gli olivicoltori e i viticoltori (le prime stime sulla vendemmia appena cominciata parlano di un calo del 20 per cento). Cosi come gravi perdite si registrano nell’ortofrutta.

La Regione questa mattina ha riconosciuto pari dignità a tutti i settori colpiti dalla siccità, incrementando le risorse a sostegno dell’agricoltura senza toccare quello già promesso per il settore ovino.

“Oltre a quest’importante impegno finanziario – aggiunge il direttore di Coldiretti Sardegna – grazie al tavolo verde si costituirà in tempi celeri una task force per correggere anomalie che hanno bloccato diverse pratiche non consentendo l’arrivo di tutti i 45 milioni di euro di premi comunitari attesi a inizio agosto”.

“Si tratta di un risultato importante – chiosano i dirigenti di Coldiretti Sardegna -, perché, pur contrari ad un agricoltura che vive nell’emergenza costretta a chiedere nei tavoli politici le risorse per sostenere il comparto, siamo altresi consapevoli che stiamo attraversando una siccità straordinaria che meritava un adeguato riconoscimento da parte del governo regionale.  Il nostro impegno continua per la liquidazione immediata delle risorse e per le riforme strutturali che consentano innanzitutto alle filiere di liberarsi dalla storture e dalle speculazioni che ne limitano una sua libera espressione, ma anche per rendere la nostra agricoltura al passo con quelle più all’avanguardia, sfruttando al meglio il grande patrimonio che abbiamo a disposizione, sia umano che ambientale”.

a cura della redazione

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK