Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

OLLOLAI. Gaby, dall'Aia "ambasciatrice di questa Barbagia meravigliosa"

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
Gaby Fouraschen e alle spalle il lago Cuchinadorza

15 giorni a Ollolai sono stati per lei una esperienza più che entusiasmante. E anche se ora è partita per tornare a casa e al suo lavoro, non ha escluso per l'anno prossimo un ritorno tra i monti di Barbagia. Gaby Fouraschen è una 44enne che ha conosciuto Ollolai grazie al reality show olandese "Het Italiaanse Dorp: Ollolai", che la tv olandese Rtl ha ideato conoscendo il progetto di recupero del centro storico che prevede anche la vendita di case a un euro. E ha deciso di trascorrere qua le sue ferie. Laureata in International Business Communication, lavora come customer care manager in una compagnia di assicurazione per animali domestici, è attivissima sui social ed è presente in tutte le pagine di promozione turistica di Ollolai dove ha lasciato le sue recensioni, raccomandando un soggiorno nel paese. Inoltre conosce tutti i canali d'informazione locali del centro Sardegna, tanto che venendo da sola e senza prendere contatti non ha trovato alcuna difficoltà a raggiungere da Olbia il paese di Ollolai. La comunità specialmente in questo ultimo anno ha investito molto in servizi turistici, infatti una volta arrivata nel paese, ha trovato alloggio in uno dei b&b del centro storico. Grazie all'ufficio turistico ha saputo invece trovare tutte le indicazioni per provare tutti i ristoranti, pizzerie e agriturismo del territorio ollolaese, ha potuto conoscere inoltre quali produzioni artigianali è possibile acquistare e sopratutto raggiungere il suo principale obiettivo: fare esperienza. Da tre anni si è costituita nel paese una rete di operatori che permette infatti al turista di provare a cimentarsi in tutte le arti della cultura del pastoralismo. Per questo motivo Gaby, così come tanti turisti che giungono nella Capitale della Barbagia, ha avuto la possibilità di provare a fare il fiore sardo (l'antico formaggio della Barbagia), preparare e cuocere le delicate sfoglie di pane, intrecciare l'asfodelo per produrre cestini, oppure produrre ravioli o "maharrones curtzos" (gli gnocchetti). Infine per i più sportivi è possibile provare qualche tecnica di atterramento con s'Istrumpa. "Consiglierò a tutti i miei conoscenti una vacanza in questo posto fantastico - ha spiegato entusiasta precisando inoltre che - non sono qui per incontrare i protagonisti del reality, che in Olanda sono delle vere e proprie star, ma solo per questo posto che promette calma e tranquillità". Innamorata dell'abito tradizionale femminile locale, per lei la prima esperienza importante è stato l'acquisto di due grossi bottoni della camicia dalla gioielleria del paese. "Ma è stato bello anche andare a comprare il latte fresco dal lattaio. Voi avete cose che molti territori hanno perso, e le custodite con semplicità. Per questo è bello stare qua. Se gli olandesi decidono di aprire un'ambasciata qua, visto che di olandesi ne vengono tantissimi, chiamatemi, sarò io l'ambasciatrice". 

redazione

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK