Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Coldiretti Sardegna – Biraghi. Il “Pecorino etico solidale” garantisce ai pastori + 30 centesimi

| di a cura della redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
Il ministro Centinaio con il direttore Coldiretti Sardegna Saba e il responsabile marketing Testa

Oltre 150 tonnellate di materia prima acquistate da cooperative sarde per un totale di 1.600.000 confezioni di “Pecorino Etico Solidale” vendute in oltre 2600 punti vendita in Italia, con una distribuzione ponderata del 50% in Piemonte, del 45% in Sardegna e del 25% nel Lazio. Sono questi i numeri del successo di portata nazionale riscosso dal progetto che Biraghi Spa, la più grande azienda di trasformazione casearia del Piemonte, ha avviato circa un anno fa con Coldiretti Sardegna: un accordo di filiera “pionieristico” tra industria e agricoltura per sostenere i pastori sardi garantendo un prezzo di acquisto equo della materia prima (il pecorino, che rappresenta la principale voce di esportazione del settore agroalimentare dell’isola).

Il progetto “Pecorino Etico Solidale” è una vera e propria innovazione come modello di collaborazione virtuosa tra industria e mondo agricolo, un accordo di filiera sottoscritto dalla Biraghi di Cavallermaggiore (Cuneo) e da Coldiretti Sardegna il 30 marzo 2017 alla presenza dei vertici nazionali di Coldiretti, e in particolare del Segretario Generale Vincenzo Gesmundo, che aveva personalmente espresso apprezzamenti per l’iniziativa.

I dati aggiornati sul progetto sono stati resi noti nel corso di un incontro che si è tenuto questa mattina a Roma, durante la giornata di apertura del Villaggio Coldiretti (che proseguirà domani e domenica al Circo Massimo), dal presidente e direttore regionale di Coldiretti Sardegna Battista Cualbu e Luca Saba e il direttore marketing di Biraghi Claudio Testa. All’incontro ha partecipato anche il presidente della Cooperativa pastori Dorgali Leonardo Sali (una delle cooperative che sta vendendo il Pecorino romano alla Biraghi).

Leonardo Salis, ha evidenziato i benefici concreti dell’accordo. “Attualmente l’accordo di filiera con Biraghi garantisce 30 centesimi in più al pastore, oltre alla possibilità di poter programmare. Con Biraghi infatti abbiamo un prezzo chiuso. I pastori da inizio annata sanno a quanto gli verrà pagato il latte”.

Anche il ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio, presente all’inaugurazione del Villaggio Coldiretti, ha voluto salutare

E’ possibile trovare il Pecorino Etico Solidale negli scaffali dei più importanti operatori della GDO. Per citarne alcuni: Conad, Carrefour, Coop, Simply, Panorama, Auchan, Crai, Supergulliver, Metà, Pam, Ekom, Big Store, Mercatò, Prestofresco, Bennet, Il Gigante, Sigma, Basko, Iper, Iperal, Tigros, Iperpan, Iperspar, IperTosano e Gruppo Poli.

a cura della redazione

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK