Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

NUORO. L’anteprima del film “A tenore” con la regia del musicista Gavino Murgia

Domani al Teatro Eliseo di Nuoro e mercoledì a Cagliari la presentazione del film in uscita nel 2019

| di Giangavino Murgia
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

NUORO. Il film A tenore - La civiltà musicale dei Sardi del musicista Gavino Murgia e con la direzione della fotografia e montaggio di Ferruccio Goia, sarà presentato domani al Teatro Eliseo di Nuoro (ore 19) e mercoledì 31 ottobre al Teatro Massimo di Cagliari (ore 19:30).

L’esigenza di raccontare attraverso il cinema il patrimonio musicale plurisecolare del popolo sardo – creatore di un’espressione musicale e una sonorità unica al mondo, il canto a Tenore – ha spinto Gavino Murgia a realizzare un film documentario per raccontare la straordinaria tradizione sonora, tuttora conservata nel centro Sardegna, già riconosciuta dall’Unesco come patrimonio intangibile dell’Umanità.

Il fulcro del film “A tenore” – che uscirà nel corso del 2019 con l’etichetta “Mankosa” creata dallo stesso musicista nuorese – è costituito dalla cultura immateriale del pastoralismo, del quale si mette in luce l’essenza più profonda. Un sistema che comprende un complesso patrimonio di conoscenze, elaborato a partire dal rapporto instaurato e stretto nei millenni tra l’essere umano, l’ambiente e l’animale addomesticato.

Un viaggio composto da immagini e contenuti di tipo demo-antropologico, in grado di documentare da una prospettiva socio-culturale le caratteristiche del territorio.

Un percorso di ricerca sul campo, visiva, sonora, e insieme sociologica e antropologica che entra in empatia con i vari soggetti per carpire le funzioni del sistema culturale, e della società nella quale il canto si fonda.

Gavino Murgia è uno straordinario musicista e sassofonista di grande fama internazionale, cantante, suonatore di “launeddas e compositore di musica jazz.

Come si legge nel suo sito internet www.gavinomurgia.com, ha iniziato a suonare a dodici anni il sax alto e, grazie alla ben fornita discoteca del padre, ha la possibilità di scoprire e crescere ascoltando il jazz e la musica classica.

A quindici anni suona con vari gruppi pop e funky e collabora con alcune compagnie teatrali in Sardegna. Poi parte a Siena per concorrere a far parte dell’Orchestra Giovanile Italiana di Jazz come primo sax tenore. Questa immersione nel mondo del jazz gli consente di accrescere la propria esperienza e di conoscere tantissimi musicisti con i quali compie innumerevoli esperienze musicali in formazioni di ogni tipo duo, trio, quartetto etc.

La Sardegna, con le sue profonde radici musicali, è costantemente presente nel suo percorso sonoro. Il canto a Tenore nel ruolo di Bassu, praticato già in adolescenza e lo studio tradizionale delle launeddas, si fondono nel tempo con la musica afroamericana trovando un percorso inedito e originale. Al sax soprano e tenore affianca anche il sax baritono, flauti e duduk.

Si è esibito nei più importanti festival internazionali europei ed extraeuropei e ha suonato e registrato con numerosi artisti di fama mondiale.

Gavino Murgia ha creato anche l’etichetta “Mankosa” per raccogliere le testimonianze dell’oralità sarda e riproporla, senza mediazioni ed esclusioni di stampo folkloristico, e intrise della passione per la ricerca e della tradizione più autentica.

Ferruccio Goia

Dopo la laurea in studi cinematografici, nel 2008 ha girato un documentario sulla Pasqua ortodossa in Romania, Domenica dei fiori, presentato al festival Jean Rouch di Parigi e premiato come miglior documentario al Lago FF.

Nel 2012 ha realizzato My Private Zoo, un film sulla condizione post apartheid nelle township del Sudafrica, partecipando a molti festival tra cui Visions du reelFestival dei Popoli. Dal 2013 al 2015 lavora come videomaker per le Nazioni Unite nella missione Mare Nostrum e nelle zone di guerra in Ucraina. Nel 2017 ha prodotto Enjoy the Ride, un resoconto personale e visionario sul salvataggio dei migranti nel canale di Sicilia.

A seguire una breve demo del film A tenore - La civiltà musicale dei Sardi.

 

 

Giangavino Murgia

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK