Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

GAVOI. Giapponesi a lezione di cultura barbaricina

| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Nella seconda decade dell’ottobre scorso Gavoi ha ospitato un gruppo di quindici studenti giapponesi che frequentano in patria un corso di lingua e cultura italiana. Il gruppo nipponico ha scelto Gavoi per approfondire le conoscenze in merito alle tradizioni culinarie locali e con passione e curiosità si è immerso nell’ospitalità e nella cultura gastronomica e produttiva della Barbagia.

La prima tappa di questa intensa visita è stato il Panificio Santu Juanne della signora Rita Sanna che ha condotto un vero e proprio laboratorio pratico di panificazione tradizionale. Gli ospiti giapponesi hanno potuto improvvisarsi con entusiasmo panificatori per un giorno e cuocere nell’apposito forno a  legna, il tipico cocone cun foza, un pane di patate che per la cottura viene appunto adagiato su una grande foglia di cavolo che lascia sul pane il marchio ramificato della foglia stessa.

In seguito gli allievi, guidati dall’insegnante Kyoko Matsuyama, che parla un perfetto italiano e ha giocato il ruolo di interprete e mediatrice tra culture, hanno potuto partecipare ad un pranzo a base di prodotti locali preceduto dalla preparazione  di un piatto tipico giapponese. Un incontro fra tradizioni diverse che ha deliziato i palati di ospiti e autoctoni.

Il gruppo ha poi visitato il paese accompagnato dalla guida turistica Tiziana Serra che ha permesso ai viaggiatori anche la conoscenza di alcuni laboratori artigianali della lavorazione tradizionale della pelle, del legno e dell’intreccio.

Non sono mancati ovviamente i momenti legati alle tradizioni canore e alle danze sarde. Gli ospiti hanno infatti intonato con grande bravura il canto sardo forse più noto fuori dall’isola, Non potho reposare, e si sono cimentati nel ballo di Gavoi sotto la guida dell’animatore culturale e etnomusicologo Pier Gavino Sedda.

Il gruppo nipponico è stato poi protagonista di un incontro con l’Amministrazione Comunale.

L’Assessora della Istruzione Simona Corona ha accompagnato la delegazione in una visita guidata al Museo Fiore Sardo di recente inaugurazione, una vera e propria immersione nelle suggestioni della cultura pastorale barbaricina che ha suscitato curiosità e innumerevoli domande da parte di tutti i partecipanti.

Il giorno successivo Kyoko e i suoi allievi accompagnati dal Sindaco di Gavoi Giovanni Cugusi, hanno avuto occasione di visitare una azienda agricola della montagna gavoese, di conoscere l’allevamento ovino praticamente sconosciuto ai più, e di approfondire le tecniche di allevamento e produzione del Formaggio Fiore Sardo.

“È stata una visita graditissima e utile a tessere contatti importanti con un gruppo proveniente da una realtà positiva e avida di conoscenza – afferma Simona Corona, amministratrice gavoese -.   Stupore, curiosità, profondo interesse e coinvolgimento  hanno fatto da cornice ad un connubio tra paesi differenti – conclude l’assessora - offrendo l’occasione per mettere le basi per altri incontri futuri di scambio culturale, turismo e rapporti commerciali”.

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK