Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

OLLOLAI. Pigliaru contro il lavoro di un piccolo Comune dell’interno

Gli amministratori di Ollolai rispondono alle parole del "Presidente-propaganda"

| di a cura della redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
Gli amministratori di Ollolai con la troupe di Rtl e la giornalista olandese Eveline Rethmeier

A chi è stato svenduto il territorio a un euro? Le parole hanno sempre un senso, chi l’ha detto deve anche spiegarla altrimenti è in malafede, è bugiardo, vuole male la Sardegna, e cerca di affossare quegli enti locali tanto declamati a parole ma nei fatti abbandonati e ostacolati. A maggior ragione lo deve fare il presidente-propaganda della Giunta regionale che ieri a Nuoro ha proferito queste parole.

Il comune di Ollolai, senza chiedere un centesimo alla Regione, ha portato benefici alla sua comunità, al territorio e alla Sardegna intera. Allora perché il presidente della Regione, cioè chi rappresenta tutti i sardi, attacca un progetto di successo? O fa campagna elettorale per una parte politica da presidente di Regione cercando di distruggere chi lavora??

- Grazie al progetto case a un euro, nato da una legge di Efisio Arbau, il nome della Sardegna, ha fatto il giro del mondo come meta da mille e una notte. Una pubblicità positiva da diversi milioni di euro che in queste dimensioni non è in grado di fare uno Stato, figuriamoci una Regione o un Comune di montagna di 1200 abitanti. Ne hanno parlato le televisioni e i giornali di tutto il mondo. C’è la rassegna stampa a testimoniarlo e non le chiacchiere di campagna elettorale.

- Sono state già ristrutturate due case e sono in corso di ristrutturazione altre cinque. Sette ruderi che avrebbero rappresentato un costo per i privati e per le casse pubbliche perché andavano messi in sicurezza e demoliti. HANNO PORTATO REDDITO ALLA COMUNITA’ E NUOVI RESIDENTI: hanno e stanno lavorando muratori, idraulici e tutto l’indotto. 

- Sono state protocollate 500 richieste da tutto il mondo andando ben oltre l’offerta del paese e a breve assegneremo altre case.   

- Case a un euro ha portato tanti turisti in paese e nel territorio. Hanno e stanno lavorando ristoranti, bar, alberghi. 

- Grazie a case a un euro una emittente televisiva Rtl (la Mediaset olandese per intenderci) ci ha fatto una serie televisiva. Cosa significa? Che per sei mesi 600 mila persone (con picchi da 1 milione) hanno conosciuto Ollolai, la Barbagia e tutta la Sardegna, come terra sana, accogliente, ideale per andarci a vivere una famiglia. 

- Per realizzare la trasmissione televisiva c’erano per sei mesi in Barbagia circa 30 persone, che dormivano, mangiavano nel territorio (non solo a Ollolai), che acquistavano vestiti e attrezzature, andavano dal meccanico ecc.  

- Grazie al progetto case a un euro i maggiori consorzi sardi hanno intavolato rapporti commerciali con l’Olanda.  

Questi sono alcuni risultati del progetto case a 1 euro che ne sta prospettando altri molto importanti anche perché sta innescando un processo virtuoso stimolando nuove idee imprenditoriali locali. Abbiamo e stiamo svendendo il nostro territorio? 

Noi questo lo abbiamo fatto a costo zero e siamo un Comune di 1200 abitanti.

La Regione cosa ha fatto per il territorio? Quali sono i risultati concreti, tangibili oggi. Basta rinviare i risultati al futuro e scaricare le proprie incapacità su complotti e colpe di altri o cercando di affossare i progetti di successo.

Giunta e consiglieri Comune di Ollolai. 

Mario Nonne, Debora Ladu, Maria Laura Ghisu, Franca Bussu, Maria Franca Frau, Michele Cadeddu, Roberta Daga,  Marta Sedda, Marco Ladu, Maria Bussu e Gianni Mureddu

 

a cura della redazione

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK