Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Assemblea Coldiretti. Lo sviluppo agricolo passa dagli accordi di filiera

| di a cura della redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

“La Regione deve rompere i silos e favorire le programmazioni di filiere. I comparti stagni indeboliscono la nostra agricoltura: penalizzano innanzitutto gli estremi, produttore e consumatore, e quindi la Sardegna”.

E' l’appello di Coldiretti Sardegna al nuovo governatore Christian Solinas (assente per motivi di malattia) ed al vice premier Matteo Salvini presente questa mattina in fiera a Cagliari insieme a 5mila agricoltori, pastori e allevatori.  

Il prodotto interno lordo vendibile agroalimentare in Lombardia e Veneto è di 6 miliardi di euro, in Sardegna siamo fermi a 1,4 miliardi ma ci sono ampi margini di crescita.

Coldiretti Sardegna propone uno sviluppo di filiera, garantendo i giusti pesi, il valore economico e la crescita sociale a tutti gli attori, dal campo alla tavola.

Questo non per l’ottenimento di incentivi ma per la creazione di elementi comuni di funzionamento, come il prezzo garantito che consenta ai produttori agricoli di poter programmare per più annualità.

“Lo abbiamo sperimentato con successo con Biraghi - ha sottolineato Leonardo Salis, presidente di Coldiretti Nuoro Ogliastra - un lavoro di squadra che garantisce crescita e sviluppo non solo economico, ma anche culturale e sociale oppure con il progetto di filiera Bovini al sud dove si valorizzano i prodotti made in Italy mettendo assieme diversi settori e garantendo al consumatore finale un prodotto nato, allevato e nutrito con prodotti made in Italy”.

Coldiretti Sardegna sta portando avanti con successo anche altri progetti di filiera, come uno sulle mense scolastiche con un accordo tra Campagna Amica e la Corisar di Cagliari che garantisce prodotti freschi, sicuri e a km0 a 9 mila bambini del sud Sardegna.

a cura della redazione

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK