Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Mamme fuori mercato: il film di Pj Gambioli arriva a Lodine, Olzai e Ollolai

A seguire sono previste le date a Orotelli, Oliena, Desulo, Fonni e Orani

| Categoria: Attualità
STAMPA
Una scena del film

Ieri a Nuoro al Teatro Eliseo c'è stata la premiere sarda di Mamme Fuori Mercato, scritto e diretto dalla regista nuorese Pj Gambioli. Un film che ha l'obiettivo di focalizzare l'attenzione sull'ancora difficile situazione che vivono le donne sul mercato del lavoro. "E’ ormai sotto gli occhi di tutti: i dati sul lavoro delle donne registrano forti ineguaglianze retributive e non solo - spiega la regista -, discriminazione salariale, limiti di accesso a posizioni di prestigio e di comando, impossibilità di specializzazione in particolari ambiti tecnologici e scientifici. Sono passati pochi anni da quando è stato reintrodotto il divieto al foglio di dimissioni in bianco, il ricatto aziendale contro il rischio della maternità. Eppure oggi come ieri, troppe donne sono sotto il “dominio maschile” che le vorrebbe relegare ad un ruolo circoscritto alla cura di casa e figli.Questo genere di cultura la si osserva fin dall’educazione familiare, ma diventa ancora più complessa quando sfocia nella discriminazione salariale e nella mancanza di pari opportunità di lavoro. Tutto questo in barba alla percentuale schiacciante che ci racconta di giovani studentesse che ottengono la laurea in tempi assai più brevi rispetto ai ragazzi e con voti decisamente più alti. Valori che non saranno utili in quanto poi saranno discriminate in fase di selezione lavorativa". 

E' così che nasce il film MAMME FUORI MERCATO, scritto e diretto dalla regista nuorese Pj Gambioli, responsabile di produzione Monia Cappiello. Prodotto a settembre del 2018 dall’Ass.ne Culturale Janas e dalla United Women Production anche grazie alle donazioni di alcuni circoli dei sardi (Le associazioni di Pisa, Vimodrone, Roma Gremio, Ostia, Vicenza, Elba), ha debuttato con grandissimo successo di pubblico e critica, alla premiere nazionale organizzata a Rimini presso il noto Cinema Fulgor di Fellini.

Da quel momento in poi è diventato un importantissimo progetto itinerante. Partito dall’Emilia Romagna con il sostegno della Regione che ha permesso la programmazione di 5 eventi nelle principali città romagnole (Rimini, Bologna, Modena, Ravenna, Forlì) per poi continuare il percorso a Santarcangelo di Romagna, all’Unione dei Comuni della Valmarecchia, Verucchio e Novafeltria, sbarca adesso in Sardegna.

L’unione dei comuni della Barbagia ospiterà gli eventi a Lodine, Olzai e Ollolai. Seguiranno gli appuntamenti presso i comuni di Osidda, Dorgali, Orotelli, Oliena, Desulo, Fonni e Orani.

Sarà facile seguire la tournèe degli eventi anche tramite la pagina facebook di “mamme fuori mercato”.

IL CALENDARIO DEGLI EVENTI:

15 maggio ore17,00 – Centro Polivalente – Lodine

16 maggio ore 18,00 – Teatro Mesina – Olzai

17 maggio ore 18,30 – Saloncino Parrocchiale – Ollolai

19 maggio ore 18,00 – Salone Parrocchiale – Osidda

20 maggio ore 19,00 – Sala Consiliare – Dorgali

22 maggio ore 17,30 – Centro Polivalente – Orotelli

23 maggio ore 19,00 – Biblioteca Comunale - Oliena

24 maggio ore 19,00 – Salone Parrocchiale – Desulo

25 maggio ore 21,00 – Sala Ceas – Fonni

26 maggio ore 18,30 – Sala Exma – Orani

 

Tratto da una storia realmente accaduta, la protagonista del film Emilia, è una giovane madre che ha una bimba a carico. Completamente sola e senza lavoro, combatte ogni giorno contro la disperazione più profonda.

Un film che prende ispirazione dalla realtà, ma che per esigenze filmiche ho romanzato al fine di riservare al pubblico dei colpi di scena necessari a mantenere viva la tensione emotiva” dice la regista Pj Gambioli.

“Il nostro obbiettivo fin dall’inizio è stato quello di sensibilizzare il pubblico stimolando dialogo e riflessione. Oggi più che mai è necessario affrontare temi quali la conciliazione ed il welfare aziendale. La valorizzazione della leadership femminile e le competenze che le donne mostrano quotidianamente sono spesso svilite. Per raggiungere un risultato professionale, le donne sono sottoposte ad eccessiva fatica in quanto non si considera affatto il valore di cura e di sostegno che le donne danno in ambito familiare”

Il programma prevede la visione del film, il dibattito pubblico ed una stimolante tavola rotonda che ha come protagoniste le donne:

le imprenditrici locali, chi ha deciso di intraprendere un'attività politica, chi è a capo di Associazioni che lottano ogni giorno per la parità di genere, chi lavora in ambito giuridico.

L’ingresso è libero con raccolta di donazioni a sostegno di Onda Rosa centro Antiviolenza. Per info e prenotazioni: cinema.janas@gmail.com

 

 

 

 

 

 

 

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK