Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Mensa e Microcredito Caritas a Tortolì, esempio virtuoso di progetto realizzato con l’8xmille alla Chiesa Cattolica

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

95 richieste di microcredito, 90% di capitale restituito, 50.000 euro investiti e 74 famiglie aiutate. Sono solo alcuni dei numeri del servizio Mensa e Microcredito svolto dalla Caritas a Tortolì, in provincia di Nuovo.

Nata poca prima del Natale 2015, a poca distanza da una struttura diocesana analoga a Lanusei, l’attività è stata promossa grazie ai 100 mila euro provenienti dai fondi 8 per mille che i contribuenti italiani hanno devoluto alla Chiesa Cattolica e che sono stati assegnati al progetto “Nessuna periferia è lontana” in risposta all’impoverimento del territorio e al boom dei licenziamenti seguiti alla crisi economica degli ultimi anni.

In virtù di questo progetto, fin dall’anno di fondazione i fondi destinati al microcredito hanno dato sostegno e futuro a famiglie e piccoli imprenditori attraverso piani di avviamento al lavoro. Ma non solo. L’attività infatti offre anche servizi che vanno dall’aiuto alimentare a progetti di nuova occupazione per i poveri. Non mancano il centro ascolto e il servizio vestiario.

Come spiega don Giorgio Piero Cabras, direttore della Caritas diocesana, «Svolgiamo un approccio integrato. Dietro la presa in carico di tanti fratelli, c’è un progetto di liberazione».

L’attività di Mensa e Microcredito svolta dalla Caritas a Tortolì è un esempio virtuoso di come viene reinvestito l’8 per mille alla Chiesa Cattolica.  Come fare per contribuire alla realizzazione di grandi progetti a favore della collettività come questo? Basta firmare alla voce “Chiesa cattolica” nella scheda apposita del modulo della dichiarazione dei redditi (modello Redditi PF, 730 e CU).

DESTINAZIONE 8 PER MILLE MODELLO REDDITI

La scelta viene effettuata utilizzando l’apposita scheda presente all’interno del modello Redditi.

Possono firmare solo i contribuenti che non scelgono di utilizzare il modello 730 per la dichiarazione dei redditi oppure i contribuenti che sono obbligati per legge a compilare il modello Redditi. Per effettuare la donazione basta semplicemente apporre la propria firma nella casella “Chiesa cattolica” situata nel riquadro denominato “Scelta per la destinazione dell’Otto per mille dell’Irpef”. Il modello e la scheda possono essere predisposti da qualsiasi intermediario fiscale abilitato alla trasmissione telematica (commercialisti, CAF), che provvederà anche all’invio della dichiarazione entro il 31 ottobre. Chi invece predispone da solo il modello, deve effettuare la consegna via internet entro il 31 ottobre, mentre chi non è obbligato all'invio telematico, può presentare il modello presso qualsiasi ufficio postale dal 2 maggio al 2 luglio.

DESTINAZIONE 8 PER MILLE MODELLO 730

Il modello 730 precompilato viene messo a disposizione del contribuente, a partire dal 15 aprile, in un’apposita sezione del sito internet dell’Agenzia delle entrate. Per accedere a questa sezione è necessario essere in possesso del codice Pin rilasciato dall’Agenzia delle Entrate. Il contribuente può accedere alla propria dichiarazione precompilata anche tramite il proprio sostituto che presta assistenza fiscale oppure tramite un Caf o un professionista abilitato. In questo caso deve consegnare al sostituto o all’intermediario un’apposita delega per l’accesso al 730 precompilato. Il 730 precompilato è a disposizione dei contribuenti che – oltre ai redditi di pensione, di lavoro dipendente o assimilati – possiedono altri redditi da dichiarare con questo modello e/o hanno oneri deducibili/detraibili, non hanno partita IVA e possono avvalersi dell’assistenza fiscale del proprio sostituto d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico) oppure di un CAF o di un professionista abilitato. Il 730 precompilato e il modello 730-1 devono essere presentati entro il 7 luglio nel caso di presentazione al sostituto d’imposta e entro il 23 luglio nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle Entrate oppure al Caf o al professionista abilitato.

DESTINAZIONE 8 PER MILLE MODELLO CU

Possono utilizzare il modello CU i contribuenti che possiedono solo redditi di pensione, di lavoro dipendente o assimilati, attestati dal modello CU e sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi. Per devolvere l’8 per mille alla Chiesa Cattolica i contribuenti che ricorrono al modello CU devono firmare nella casella “Chiesa Cattolica” situata nel riquadro relativo alla scelta per l’8 per mille situato nell’apposita scheda allegata. Occorrerà anche firmare nello spazio "Firma" posto in basso nella scheda. Il modello CU deve essere consegnato entro il 30 settembre solo la scheda con la scelta, in una busta chiusa, che deve recare cognome, nome, codice fiscale del contribuente e la dicitura "SCELTA PER LA DESTINAZIONE DELL’OTTO, DEL CINQUE E DEL DUE PER MILLE DELL'IRPEF” consegnandola presso un qualsiasi ufficio postale (il servizio di ricezione è gratuito) oppure a un intermediario fiscale abilitato alla trasmissione telematica (commercialisti, CAF). Gli intermediari hanno facoltà di accettare la scheda, possono chiedere un corrispettivo per il servizio e devono rilasciare, anche se non richiesta, una ricevuta attestante l'impegno a trasmettere la scelta. È possibile trasmettere la direttamente via internet entro il 31 ottobre.

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK