Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Dama day tra gli studenti di Gavoi, Ovodda, Ollolai e Olzai: un'unica grande comunità che collabora e cresce assieme

Il sunto della giornata di sport e gioco dalla penna di Antonio Pirisi

| di G. Antonio Pirisi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Riportiamo un articolo, scaturito dalla penna del professore Antonio Pirisi, sul Dama Day, una mattinata di gioco a chiusura dell'anno scolastico, e scambio tra i giovani dei plessi di Gavoi, Ollolai, Ovodda e Olzai. Una mattinata di amicizia, oltre che collaborazione e conoscenza che come spiegano dall'istituto comprensivo, "abbatte il campanile se pratiche come queste sono consolidate, perché con il gioco i campanili si costruiscono insieme. I nostri centri sono unici e autonomi, ma occasioni come queste di gioco, condivisione e socializzazione e accoglienza ci rendono forti e indivisibili"

Il sei giugno, a Gavoi, presso i locali della palestra dell’istituto comprensivo Salvatore Canio, si è svolto il Dama day, un giorno interamente dedicato al gioco della dama italiana, lo sport della mente, che ha visto competere come protagonisti i ragazzi della Scuola primaria e secondaria di primo grado dei paesi di Gavoi, Ollolai, Ovodda e Olzai. L’evento sportivo si colloca nell’ambito del progetto “Dama a scuola”, promosso dalla collaborazione tra il MIUR ed il CONI e adottato, a partire da quest’anno scolastico, nel PTOF della scuola, che lo ha attuato grazie al particolare interesse degli insegnanti dell’Istituto con il supporto degli istruttori della FID ( Federazione Italiana Dama ). Alla competizione, che si è svolta nell’arco dell’intera mattinata in una palestra vestita a festa dai colori delle bandierine e dagli striscioni prodotti dai ragazzi, hanno partecipato 130 giovani damisti, divisi in due categorie: nel primo gruppo si sono affrontati i bambini della primaria, nel secondo i ragazzi della secondaria di primo grado. Alla fine delle gare, dopo cinque turni di gioco, intensi e combattuti fino all’ultima mossa, nel girone della Scuola primaria si è imposta con il massimo dei punti Maura Lavra; il secondo gradino del podio è andato a Diego Buttu, il terzo a Martina Murgia; infine, al quarto e al quinto posto si sono classificati rispettivamente Davide Ghisu e Lorenzo Sedda Tra i ragazzi della secondaria ha conquistato il primo gradino del podio Gaia Lai, seguita al secondo posto da Antonio Arbau e al terzo da Mattia Dalu; particolarmente meritevoli sono stati anche Alessandro Crisponi e Francesco Vera, finiti quarti ex aequo. La manifestazione è stata vissuta all’insegna dell’amicizia, del rispetto e della condivisione dei valori più genuini dello sport. A tal proposito è stata particolarmente significativa la riflessione di Diego Buttu, un bambino della classe quarta A di Gavoi. Pertanto, certi di non sbagliare quando affermiamo che i bambini riescono a penetrare e a comprendere il significato e l’anima più profondi delle cose, perché vedono il mondo con gli occhi del “fanciullino” pascoliano, riviviamo l’esperienza attraverso le parole di Diego: “Per me il Dama day è stata un’esperienza molto bella e mi sono divertito tantissimo. Ringrazio il professore di dama perché mi ha insegnato tante regole che non conoscevo e mi ha preparato per questo torneo. Io non mi sarei aspettato di gareggiare contemporaneamente con tantissimi compagni e di arrivare secondo; quindi sono molto emozionato ed orgoglioso. Spero di ripetere questa esperienza anche l’anno prossimo e di avere più ore d’insegnamento da parte del professore”. Alla premiazione è intervenuto il Dirigente scolastico, Prof. Pietro Masuri, che ha elogiato i giovani damisti e li ha invitati a praticare con passione uno sport come la dama, che li aiuta a potenziare le loro capacità di autocontrollo, di concentrazione, di analisi e di astrazione. I primi cinque classificati di entrambe le categorie sono stati premiati con un attestato di merito; gli altri hanno ricevuto l’attestato di partecipazione , mentre a tutti i partecipanti è stata consegnata la tessera giovanile scolastica della Federazione Italiana Dama. Organizzato ed offerto dalle insegnanti e dai genitori di Gavoi, ha fatto seguito un piacevole momento conviviale, ricco di dolci e di piacevolissime torte sfornate dalle signore gavoesi: i ragazzi hanno dimostrato di sapersi destreggiare abilmente non solo tra le “mangiate” di dame e pedine, ma anche tra queste leccornie. La mattinata si è conclusa con il commento positivo dei presenti e con l’augurio di ripetere l’esperienza anche il prossimo anno.

G. Antonio Pirisi

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK