Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

OLZAI. Studenti dell’Accademia delle belle arti di San Pietroburgo nel paese di Carmelo Floris

| di Giangavino Murgia
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

OLZAI. Un gruppo di allievi della prestigiosa Accademia Russa delle belle arti  di San Pietroburgo ha visitato il paese di Olzai, per conoscere il paese dove ha vissuto gran parte della sua vita il pittore e incisore Carmelo Floris, uno dei grandi maestri dell’arte figurativa isolana.
Kristina Anishchenko, Aleksandra Beliaeva, Andrey Gayvoronskiy, Aleksei Gnidin, Siuzanna Kask, Anastasia Luzhina, Artur Makhmutov, Evgeniia Melnikova, Olga Shepel e Alena Smirnova studiano nell’ex capitale degli zar, ma provengono da diverse regioni dall’immenso continente russo. Alcuni dalla città di Samara sulle sponde del fiume Volga, altri dal Caucaso e Siberia, mentre il giovane artista Aminov Dovlat addirittura dalla Repubblica del Tagikistan, ex territorio del disciolto impero sovietico.
Durante questo mese di luglio, sono ospiti dell’Istituto d’incremento ippico della Sardegna per frequentare un corso di disegno “dal vero” e scultura del cavallo anglo-arabo sardo.
Il “campus” si svolge nella frazione di Tanca Regia (Abbasanta), con la direzione artistica dell’affermata scultrice Yanina Antsulevich ( http://www.artequestrian.com), nata a Leningrado da una famiglia di scienziati e biologi, ma trasferitasi nel 2006 in Sardegna per approfondire gli studi sulle antiche tradizioni equestri isolane.
Il programma del corso prevedeva alcune escursioni culturali. E quindi, dopo aver assistito all’Ardia e all’esibizione delle pariglie di Sedilo, allo sbrancamento dei vitelli a cavallo nelle campagne di Orgosolo, i giovani artisti  hanno visitato le rovine di Tharros e la basilica della Santissima Trinità di Saccargia.

Domenica scorsa, tappa a Olzai grazie all’invito dell’associazione culturale Maimones e la collaborazione dell’Amministrazione comunale.
L’escursione della delegazione straniera è iniziata con la visita guidata nella Casa Museo Carmelo Floris e nell’antico mulino idraulico nel Rio Bisine (vedi foto). Poi il gruppo degli artisti, accompagnati da Yanina Antsulevich e dal presidente dell’associazione Maimones Gavino Loddo, è stato ricevuto in municipio dal sindaco Antonio Ladu e dagli assessori Marisa Concas e Davide Toni. Dopo lo scambio di doni, il primo cittadino ha proposto a Yanina Antsulevich l’organizzazione di uno stage artistico a Olzai durante l’estate 2014.
Dopo l’ultima visita guidata nella Pinacoteca comunale, gli artisti hanno incontrato i giovani dell’associazione Maimones (che si occupano della valorizzazione delle maschere tipiche del carnevale olzaese) e alcuni rappresentanti delle associazioni Barbagia Racing e Kérylos, che in passato avevano organizzato interscambi sportivi nella metropoli di San Pietroburgo.
In serata, non poteva mancare una cena tipica a base di prodotti della gastronomia locale, preceduta da una degustazione dei formaggi Erkìles a caglio vegetale offerta dal caseario Giovanni Agostino Curreli.
A tarda notte, i simpatici allievi dell’Accademia delle belle arti di San Pietroburgo sono rientrati a Tanca Regia, affaticati dal gran caldo, ma entusiasti per l’accoglienza e soprattutto incantati dal paesaggio e dal patrimonio culturale di Olzai.
 

Giangavino Murgia

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK