Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

L'arrivo di don Aldo Cottu a Oniferi nel video di Roberto Sirca

| di A cura della redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
Immagine tratta dal video di Roberto Sirca

Accompagnato dal vescovo Mosè Marcia e da un folto gruppo di fedeli della parrocchia di Santa Maria della Neve, è arrivato a Oniferi domenica mattina, accolto da una folla festante Don Aldo Cottu, il nuovo parroco della comunità barbaricina. Nel video che vi proponiamo, gentilmente concesso da Roberto Sirca, il discorso di benvenuto del Sindaco Stefania Piras. "Aspettavamo questo momento con ansia e trepidazione" esordisce, sottolineando l'importanza poi di una guida religiosa e spirituale nella comunità stessa. "Chiedo il suo aiuto per la guida dei nostri giovani, senza dimenticare gli anziani". Il ringraziamento poi a Don Antonio Sedda che è stato Parroco reggente per circa dieci mesi, dopo la morte di don Argiolas.

"Grazie signor Sindaco per il suo benvenuto, segno dell'affetto e dell'identità di un popolo che guarda alla Chiesa come la Comunità che prepara cittadini leali e pacifici. Pienamente cosciente di questo ruolo della Chiesa verso la comunità, in questo momento di inizio del mio ministero pastorale a Oniferi, su mandato del Vescovo, con deferenza e fiducia, mi rivolgo a lei isgnor Sindaco, e agli amministratori tutti che come depositari, del potere temporale, avete in mano il destino del paese. Rendo onore fin da ora alla vostra autorità e alla vostra sovranità. E nel rispetto delle funzioni affidatemi dal popolo, mi pongo da subito al vostro fianco, per rafforzare in ogni cittadino quel giusto clima, di legalità e di fiducia nelle istituzioni. Spetta a voi essere in questa terra, in questo paese, promotori dell'ordine e della pace tra gli uomini. E in questo compito fondamentale di costruzione della città terrestre e temporale, si colloca la missione della Chiesa: fare presente l'opera di Dio, che costruisce misteriosamente la città spirituale ed eterna. E' lui il buon Dio che benedice il pane dell'umanità. Santifica la fatica del lavoro, e allevia il dolore e la sofferenza. Nell'iniziare allora il mio cammino con voi, con cuore generoso e sincero, vi offro già la mia amicizia, il mio umile servizio, e le mie  energie umane, spirituali e morali. Accogliete questo messaggio di benedizione e di speranza, offerto in spirito di collaborazione, e di estrema fiducia, grazie e ben'a°ataos" conclude in ollolaese don Aldo.

A cura della redazione

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK