Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Abbanoa. 180 milioni di euro per gli interventi nelle reti

Bandite le due maxi-gare per l’efficientamento delle infrastrutture del servizio idrico integrato nei prossimi 3 anni

| Categoria: Economia | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Un deciso salto tecnologico nella gestione attiva delle reti con l'introduzione di sistemi innovativi, tempi certi negli interventi di riparazione e ripristino degli scavi, ma anche cantieri costantemente monitorati con riprese video in streaming tramite telecamere ed action cam. Ammontano a quasi 180 milioni di euro le risorse che Abbanoa investirà nei prossimi tre anni negli interventi di efficientamento delle infrastrutture del servizio idrico integrato tra manutenzioni ordinarie (pronto intervento) e straordinarie (sostituzioni di interi tratti di rete): 101 milioni sono a base di gara dei due maxi appalti pubblicati sulla stampa regionale e nazionale ai quali si aggiungono altri 78 milioni di euro dei Fondi per lo Sviluppo e Coesione "Fsc 2014/2020". Le due gare sono state presentate venerdì 30 nel corso del Meeting “Project financing e grandi gare: master plan Abbanoa 2017”.

"Una situazione critica com'è quella delle reti e degli impianti può essere affrontata soltanto da grandi soggetti industriali - ha detto l'Amministratore Unico Alessandro Ramazzotti - Abbanoa è la terza Azienda del Servizio idrico integrato d'Italia: una grande azienda della Sardegna. La nostra Regione è stata la più lungimirante destinando al settore importanti risorse da investire. E' una grande scommessa che può essere affrontata chiamando a raccolta le imprese con le quali vogliamo coniugare il rapporto in modo innovativo". Per il Direttore Generale Sandro Murtas "grazie agli interventi sui processi e sul funzionamento Abbanoa si è dotata di competenze tecniche specialistiche e manageriali in grado di affrontare la sfida della quarta rivoluzione industriale. Questo ci consentirà di creare occupazione e di riqualificare nei nuovi mestieri le risorse di cui disponiamo".

Gare pubblicate. Le due gare di presentate venerdì 30 mettono sul piatto ben undici lotti che rappresentano i territori d'intervento. La prima gara da 63.388.500 euro riguarda i lotti dal primo al settimo: Cagliari e hinterland sud-occidentale;  hinterland sud-orientale e Sarrabus; Sulcis-Iglesiente; Parteolla, Trexenta, Villacidro e Sanluri; Sarcidano e Gerrei; Oristano; Nuoro. La seconda gara da 37.516.500 eurointeressa invece i lotti dall'ottavo all'undicesimo: Ogliastra e Mandrolisai; Sassari, Alghero, Porto Torre e Castelsardo; Thiesi e Ozieri; Gallura.

Ulteriori fondi. Le risorse non finiscono qui. Sono in corso di definizione, infatti, una serie di interventi finalizzati sempre all'efficientamento delle reti di distribuzione dell'acqua potabile, per i quali saranno resi disponibili gli ulteriori 78 milioni di euro finanziati dei Fondi per lo Sviluppo e Coesione. Le imprese che si aggiudicheranno gli undici lotti avranno quindi in carico anche questi ulteriori interventi.

Gli interventi. Nell'ultimo anno Abbanoa ha eseguito più di ventimila interventi di manutenzioni ordinarie (pronto intervento) e oltre milleseicento ben più consistenti interventi di manutenzioni straordinarie (sostituzione di interi tratti di rete). Numeri destinati a lievitare grazie alle nuove risorse messe in campo che riguarderanno anche la sostituzione o l'inserimento di apparecchiature tecnologichedi controllo delle pressioni e delle portate, la realizzazione di nuovi allacci idrici e fognari, interventi su serbatoi, vasche d'accumulo e sollevamenti idrici e fognari. Tutti gli interventi dovranno essere georeferenziati e riportati su sistemi informatizzati.

Il monitoraggio dei lavori. Le imprese che si aggiudicheranno gli undici lotti dovranno anche garantire un costante monitoraggio dei cantieri, a garanzia dei lavori svolti. Avranno, infatti, l'obbligo di fornire una ripresa continua degli interventi in corso con una o più telecamere, video specifici ripresi con action cam finalizzati a certificare specifiche fasi degli interventi, oltre che la documentazione fotografica. Nella valutazione delle offerte si terrà conto dei tempi d'inizio dell'intervento dalla segnalazione e dei tempi di esecuzione e ripristino degli scavi stradali.

 

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK