Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

ORGOSOLO. Presentata la nuova biografia della beata ANTONIA MESINA, scritta da Salvatore Murgia per la Kérylos edizioni

Nell’auditorium della biblioteca comunale, davanti a un pubblico numeroso e alla presenza di zia Annedda Castangia, unica testimone del “martirio di Ovadduthai”

| di Giangavino Murgia
| Categoria: Letteratura
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

ORGOSOLO. Mercoledì scorso 26 giugno, alla presenza di un pubblico numeroso, nell’auditorium comunale di Orgosolo è stata presentata la nuova biografia della beata Antonia Mesina, scritta da Salvatore Murgia per la Kérylos edizioni.

Dopo i saluti del sindaco Dionigi Deledda, del parroco don Salvatore Goddi, di Giovanni Fois e di Maria Giovanna Castangia, rispettivamente presidente diocesano e parrocchiale dell’Azione cattolica, sono seguiti gli interventi di approfondimento.

Don Michele Casula, già parroco di Orgosolo per molti anni, ha sviluppato il tema “Antonia Mesina, un messaggio di vita per l’uomo e per il cristiano”, seguito da Franco Dore, che si è soffermato su “Antonia Mesina e Orgosolo”.

La terza relazione, su “Azione cattolica e fascismo nella diocesi di Nuoro", è stata svolta da Giovanni Puggioni.

Non ha mancato l’appuntamento la novantasettenne zia Annedda Castangia, seduta in prima fila (vedi album foto), unica testimone oculare del delitto consumato ottantaquattro anni fa, che non tardò ad essere definito il “martirio di Ovadduthai”.

Presenti alcuni familiari della martire orgolese (come le nipoti Antonia Mesina jr, figlia di Giulio, e Graziella e Maria Giovanna Cossu, figlie di Candida), diversi sacerdoti, religiose e numerosi giovani.

Particolarmente suggestiva e apprezzata la lettura intercalata tra le relazioni – quasi in forma di drammatizzazione – degli “attitos” di zia Grazia Rubanu, madre di Antonia, declamati in perfetta parlata orgolese da Pina Piras e Giovanna Corraine, giovanissime appartenenti all’Azione cattolica.

Nell’intervento di chiusura l’autore ha voluto commentare una serie di immagini originali e inedite (pubblicate in parte nel volume), soffermandosi su alcune caratteristiche personali della beata orgolese e sui principali personaggi che hanno avuto un ruolo centrale nel processo penale e nella lunga causa di beatificazione.

La serata si è conclusa con un piacevole rinfresco, composto da una ricca scelta di squisite specialità dolciarie orgolesi, offerte generosamente dai rappresentanti della parrocchia.  

«Antonia Mesina di Orgosolo (1919-1935)» di Salvatore Murgia

Kérylos Edizioni, Olzai (web www.kerylos.it – email: info@kerylos.it),

Pagine 360, comprese illustrazioni; formato 16x23 cm; prezzo di copertina: € 20,00; ISBN 88-86863-03-9. Stampa: Arti Grafiche Pisano, Cagliari. Prima edizione giugno 2019.

Giangavino Murgia

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK