Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Presentazione di “I paesi sul Gennargentu nella costante resistenziale”

| Categoria: Letteratura
STAMPA

Verrà presentato oggi, venerdì 27 settembre a Nuoro, nei locali della Biblioteca Satta (Piazza Giorgio Asproni n.8), il libro del desulese Salvatore Frau, “I paesi sul Gennargentu nella costante resistenziale”, edito da Domus de Janas. L’incontro, previsto per le 18, è un momento che avvicina e tiene strette le comunità di montagna trasferitesi nel capoluogo della provincia nuorese. Lontane, ma vicine, hanno sempre nel cuore i loro paesi d’origine. La serata è organizzata dal Consorzio per la pubblica istruzione S. Satta, dalla cooperativa Servizi Bibliotecari, dalla casa editrice Domus de Janas e dallo stesso autore, con la collaborazione dell’associazione Paensieri di Desulo.

Il professore, meglio noto come Totore Frau, illustrerà il contenuto del suo libro con la collaborazione di Antonangelo Liori, che introdurrà la serata con una riflessione su Desulo e i paesi del Gennargentu. Dialogherà con l’autore Daniela Melis, giornalista e presidente di Paensieri. Non una semplice presentazione del libro, quindi, ma un momento di unione e riflessione sul futuro delle comunità montane a partire dal loro magico passato.

Il libro si concentra su come i paesi della montagna sarda -Desulo, Fonni, Tonara, Aritzo, Belvì, Tiana, Ovodda, Villagrande- si siano sempre contraddistinti per la capacità di resistere. Lo stesso che li aiuta a sopravvivere con orgoglio nonostante il tragico momento che stanno affrontando, soprattutto a causa dello spopolamento. Per arrivare a conclusioni sulla capacità dei paesi di reinventarsi, Frau traccia un lungo percorso storico e geografico. Parte dai Savoia, dall’editto delle chiudende, riflette sui confini, sui conflitti che hanno creato. E si sofferma, soprattutto, sulle sue antiche memorie e sui racconti di montagna, che sono soprattutto quelle dei pastori.

Totore Frau, laureato in storia, ha insegnato nelle scuole del centro Sardegna. Dopo una lunga carriera come professore, stimatissimo dai suoi alunni, è stato preside fino alla pensione. Da sempre è studioso del Gennargentu e delle sue comunità. Nel suo ultimo libro racconta perfettamente l’anima di Desulo, Fonni, Aritzo, Tonara, Belvì, Villagrande, Ovodda, Tiana. Appassionato di lingua sarda, ha tradotto in sardo, insieme al tonarese Luigi La Croce, le più grandi poesie di autori italiani e altre filastrocche internazionali: sono raccolte in due volumi di grande valore.

 

 

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK