Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

OLZAI. A ruba il dizionario olzaese-italiano di Enrico Piras donato in beneficenza dall'autore

L'associazione Croce Azzurra, destinataria dei proventi, ha ordinato una stampa supplementare del libro

| di Giangavino Murgia
| Categoria: Territorio
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

OLZAI. Entrate in un'abitazione di un olzaese, anche la più modesta, in Sardegna o altrove. Come minimo, in quelle pareti domestiche troverete un dipinto a olio con un inconfondibile scorcio di Olzai o, quantomeno, un esemplare di una stampa calcografica originale firmata da Enrico Piras, valente pittore paesaggista e maestro dell'arte incisoria contemporanea.

A breve, in tutte le case degli olzaesi, troverete anche un interessante dizionario sardo-italiano. È l'ultimo dono di Enrico Piras al suo paese di origine, dove ha vissuto fino al 1949 per poi trasferirsi a Sassari.

Stampato a spese dell'autore e presentato appena una settimana fa davanti ad una eccezionale platea, il «Vocabolario Olzaese-Italiano/Italiano-Olzaese» sta andando letteralmente a ruba, attraverso una raccolta di fondi a favore dell'associazione di volontariato Croce Azzurra Olzai.

Come si legge nella prefazione del libro curata da Salvatore Patatu, l'iniziativa dell'artista olzaese «... è utilissima, in quanto serve ad arricchire e a completare un eventuale dizionario generale della Lingua Sarda. Ma l'operazione di Enrico Piras non si esaurisce con la ricerca dei vocaboli, che è già qualcosa di grande. L'operazione assume contorni culturali che evadono e travalicano i confini della linguistica generale, ...».

Per accontentare tutti i residenti e gli emigrati olzaesi, ma anche per soddisfare le richieste di diversi studiosi e appassionati di linguistica e storia locale, il direttivo della Croce Azzurra ha previsto una stampa supplementare del libro.

«Sabato scorso nell'agriturismo Su Pinnettu, durante l'incontro dei lettori con l'autore – riferisce Maddalena Agus, presidente della Croce Azzurra – abbiamo consegnato quasi cento copie del vocabolario e, questa settimana, è iniziata la distribuzione del libro nelle case di Olzai.

Oltre a innumerevoli apprezzamenti per la generosa iniziativa intrapresa da Enrico Piras, stiamo ricevendo molte prenotazioni, anche dai paesi vicini. Con il benestare dell'autore, abbiamo così deciso di ordinare dalla tipografia altre 250 copie del dizionario.

Le spese per questa tiratura supplementare del libro – conclude Maddalena Agus – saranno interamente a carico della Croce Azzurra, per soddisfare tutte le richieste finora pervenute, ma anche per ribadire la nostra più sincera riconoscenza nei confronti di Enrico Piras per il prezioso dono».

Le ulteriori copie del libro, saranno disponibili dopo l'Epifania 2019. Per prenotarle, gli interessati devono contattare i componenti del nuovo direttivo dell'associazione volontari Croce Azzurra Olzai, tramite email (croceazzurraolzai@tiscali.it), oppure ai seguenti numeri di telefono: 349.690.1449 – 333.937.1530.

Giangavino Murgia

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK