Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

OLZAI. Oggi e domani cibo di qualità e solidarietà

Ieri è stata inaugurata l'iniziativa promossa dal caseificio Erkìles e l'associazione Le strade del vino Cannonau

| di a cura della redazione
| Categoria: Territorio
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

OLZAI. Si è inaugurata ieri pomeriggio la tre giorni di “I formaggi Erkìles e l'arte di Megian, nella strada del vino Cannonau”.

La suggestiva cantina della casa Pala Satta, era piena in ogni angolo di posto, per la prima uscita della nuova collaborazione del caseificio artigianale Erkìles di Giovanni Agostino Curreli con l'associazione Le strade del vino Cannonau, il cui fine, come ha spiegato il presidente Andrea Soddu, “è la promozione delle risorse enogastronomiche e turistiche del territorio”.

Il mentore del pluripremiato caseificio olzaese, l'agronomo Bastianino Piredda, ha presentato il nuovo pecorino: il Gran Maimone, un formaggio innovativo con due anni di stagionatura, che ha deliziato i palati dei presenti.

A condurre la serata è stato il giornalista enogastronomico Dario Cappelloni che ha proposto alcuni abbinamenti del Gran Maimone con alcuni vini barbaricini.

Ieri è anche partita una raccolta fondi a favore delle popolazioni colpite dal ciclone Cleopatra che i promotori hanno deciso di abbinare all'iniziativa. La sottoscrizione continuerà per tutto il mese di dicembre nell’antica corte “Sa domo de zia Rosa” allestita dalla famiglia Curreli. Contemporaneamente, La Strada del vino Cannonauproseguirà la raccolta fondi nella città di Nuoro, nelle cantine associate e in altre sedi con il coinvolgimento delle numerose aziende iscritte all’associazione del territorio della Baronia, Mandrolisai e Nuorese.  

La promozione del cibo di qualità legata alle peculiarità dell'ambiente e del territorio di produzione prosegue oggi (alle 16) e domani (alle 11 e alle 16) con altre tre interessanti degustazioni guidate curate sempre dall'enologo Cappelloni, che abbinerà i rinomati formaggi “Bisine” a caglio vegetale e il Gran Maimone a vini pregiati ed imbottigliati nelle cantine della Strada del vino Cannonau.

Si potrà inoltre visitare, nell'antica domo di zia Rosa, la mostra l'Arte di Megian, nella strada del vino Cannonau, del pittore nuorese Giovanni Antonio Medda.

a cura della redazione

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK