Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Fonni. Mercoledì 28 il primo ritiro porta a porta degli oli vegetali esausti.

L’amministrazione comunale di Fonni è una delle prime in Sardegna a offrire questo servizio.

| Categoria: Territorio
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Continua l’impegno dell’assessore all’Ambiente Marco Carta per migliorare il servizio della raccolta differenziata. Oltre alle diverse iniziative attivate dal 1 novembre e alla raccolta dei vestiti, scarpe e giocattoli usati, l’assessorato ha messo in atto un’altra iniziativa molto importante dal punto di vista ambientale, oltre che economico. Si tratta della raccolta porta a porta degli oli vegetali esausti (olio alimentare). Prodotto, che in mancanza di un servizio ad hoc, finisce quasi sempre nelle fogne. Le conseguenze sono: inquinamento delle falde e delle acque superficiali; intasamento delle reti fognarie e maggior costo per la depurazione delle acque “In Sardegna – riferisce Marco Carta - si consumano ogni anno circa 37.500 tonnellate d'olio alimentare; stimando un residuo di frittura pari a circa il 20%, otteniamo 7.500 tonnellate di olio esausto da smaltire, di cui solamente 800 circa sono raccolte e smaltite correttamente”. Questo servizio permetterà di aumentare la percentuale dei rifiuti differenziati con notevoli vantaggi sia finanziari (premialità regionali) che ambientali.  Sarà il riciclo la destinazione finale della preziosa raccolta: “In pochi sanno che l’olio esausto è una risorsa e può essere convertito in: biodiesel, grassi industriali, glicemia per usi tecnici, lubrificanti vegetali, distaccanti per l'edilizia, recupero energetico” spiega l’assessore. La ditta Ge.co di Fonni inizierà con il primo ritiro mercoledì 28. Il servizio è rivolto ai cittadini e alle attività commerciali. Molti dovrebbero avere già le taniche da tre litri consegnate gratuitamente dall’amministrazione comunale (da 30 o 60 litri per le attività commerciali). Nei giorni scorsi ne sono arrivate altre e sono disponibili in Comune. Chi non l’avesse per il primo giorno potrà comunque mettere l’olio in bottiglie di plastica o altri contenitori. Si ritirano gli oli usati per friggere, il residuo delle scatolette e dei barattolini sott’olio. Non si possono introdurre nelle tanichette gli oli minerali (motore e idraulico). Il ritiro sarà effettuato una volta al mese. La prossima data in calendario è il 28 dicembre.

 

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK