Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

ORANI. Un gemellaggio in onore del partigiano Piero Borrotzu

con Nuoro e Chiusola ogni anno iniziative in suo ricordo

| di a cura della redazione
| Categoria: Territorio
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Orani, Nuoro e Chiusola si gemellano nel nome di Piero Borrotzu. Lo  annuncia il  sindaco di Orani Franco Pinna che ieri insieme agli studenti delle elementari e medie ha inaugurato una lapide commemorativa nella piazza che presto sarà intitolata all’eroe.

Quella di ieri mattina è stata una giornata di festa e di ricordo in onore del giovane oranese che 70 anni fa sacrificò la sua vita per salvare un’intera comunità, quella di Chiusola frazione Ligure del Comune di  Sesta Godano.

E proprio la frazione Ligure non l’ha mai dimenticato. “Gli sono sempre riconoscenti – sottolinea il sindaco Franco Pinna -. Ho partecipato diverse volte a cerimonie commemorative. Lì il nostro partigiano ha il giusto riconoscimento. Gli hanno dedicato vie, piazze; e alle cerimonie in suo ricordo partecipano tutte le più alte cariche istituzionali: sindaci, parlamentari, consiglieri regionali. E’ un esempio che non va dimenticato ma tramandato ai nostri figli”.

Da qui nasce il gemellaggio tra i tre Comuni che hanno segnato la storia di Piero Borrotzu: Orani dove è nato, Nuoro dove si è formato e Chiusola dove è morto. “Abbiamo deciso di dedicargli la giornata del 25 aprile. Ogni anno promuoveremo insieme un’iniziativa” spiega Franco Pinna. Anche quest’anno ci sarebbe dovuto essere il sindaco di Sesta Godano ma ha preferito non presenziare essendoci domani le elezioni per il rinnovo del consiglio comunale.

A Orani intanto si è avviato, anticipa il sindaco, l’iter burocratico (abbastanza lungo e complicato) per intitolargli una piazza, dove da ieri c’è una lapide commemorativa: “ad eterna memoria del nostro giovane eroe oranese nel 70° anno della sua morte”.

La targa è stata inaugurata da una delegazione degli alunni delle scuole elementari e medie, insieme alla Giunta comunale, al presidente dell’Anpi di Nuoro Pietro Dettori, la dirigente dell’Istituto comprensivo Maria Federica Floris e lo scrittore Gino Camboni. Il gruppo si è poi spostato nella palestra comunale dove è stata raccontata la storia dell’eroe barbaricino a tutti gli alunni delle scuole, circa 220.

A fine mattinata i presenti sono stati omaggiati dall’amministrazione comunale del libro di Gino Camboni: “Il Partigiano Tenente Piero”.

Foto Geodea Orani

 

(Leggi l'articolo sulla cerimonia di ieri)

a cura della redazione

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK