Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Gavoi. Al via oggi Ospitalità nel cuore della Barbagia

Il programma

| di Comune di Gavoi
| Categoria: Territorio
STAMPA

Il Comune di Gavoi, con il sostegno della Regione Sardegna - Assessorato al Turismo, Artigianato e Commercio - e in collaborazione con le associazioni locali, organizza dal 10 al 12 Ottobre la XX edizione della manifestazione Ospitalità nel cuore della Barbagia. Il secondo fine settimana di ottobre segna ormai da due decenni l’appuntamento fisso dedicato all’ospitalità.
 

L’iniziativa, avviata nel 1994 dall’Amministrazione comunale, con l’intento di realizzare un’ occasione per promuovere e valorizzare produzioni locali, tradizioni e territorio, è stata
in seguito inserita nel più ampio circuito di Autunno in Barbagia, la rassegna promossa dall'Aspen, Azienda speciale della Camera di Commercio di Nuoro.

La manifestazione negli anni non ha perduto l’ispirazione originaria e ha continuato a essere considerata dalla comunità intera come un’opportunità per rivelare a conoscenti, visitatori e turisti l’ospitalità e lo spirito del luogo, un tratto distintivo del paese, riconosciuto anche dal Touring Club Italiano, che dal 2005 ha assegnato al paese di Gavoi la bandiera arancione, marchio di qualità per l'accoglienza e la qualità turistica e ambientale.

Anche in questa edizione 2014 si riparte dall’identità del territorio, valori rintracciabili nella storia del paese, nella cultura agropastorale, nella qualità della ricettività, e delle produzioni locali, nelle specificità ambientali e paesaggistiche.

Territorio, cibo e tradizione si intrecciano tra le tante attività proposte: escursioni, visite guidate nel centro storico, dimostrazioni artigianali, degustazioni e laboratori del gusto, a cui si aggiungono le esibizioni equestri e musicali, le mostre, le letture ad alta voce in Sas Cortes e i laboratori creativi per i più piccoli.

La manifestazione inizia il tardo pomeriggio del venerdì con l’apertura delle mostre.

Grazie alla consolidata collaborazione del MAN - Museo d’arte di Nuoro con l’Amministrazione comunale, il dipartimento educativo del museo presenta, negli spazi del Museo Comunale la mostra Artisti si diventa, dedicata alle creazioni realizzate all’interno dei laboratori tenuti dal MAN negli ultimi anni. In mostra disegni, pitture, collage, sculture e installazioni, realizzate dai piccoli artisti del territorio barbaricino e limitrofo, che dialogheranno con le opere realizzate da Gianluca Mele e Pasqualina Schintu, operatori del dipartimento. L’esposizione diventerà poi spunto per avviare diversi laboratori creativi per i bambini, che gli operatori del MAN terranno durante il fine settimana.

La Casa Museo Porcu - Satta, il palazzo signorile costruito nel secolo scorso, affrescato in stile liberty dal pittore Molinari e arredato con mobili disegnati dall’artista Francesco Ciusa, conserva l’esposizione permanente delle collezioni del costume gavoese, dei preziosi gioielli e amuleti in filigrana, e dei giochi e strumenti musicali tradizionali.

La Casa Pira - Cadau accoglie la collezione privata “Civilta’ d’Altipiano”, esposizione di oggetti e utensili da lavoro, testimonianza della cultura agropastorale e della vita del pastore tra nsumante.

La mostra “Traballos e Bidas”, allestita nei bar del paese, narra la vita della comunità agropastorale attraverso immagini e testi curati dell’associazione S’Isprone.

Infine, con la mostra “Dall’orto tradizionale all’agro - biodiversità nel mercato”, il gruppo BioBarbagia Proloco presenta negli spazi di Casa Maoddi, un percorso conoscitivo del grande patrimonio della biodiversità locale, dalle specie orticole, in particolare la patata, il cavolo e i fagioli, a quelle vegetali spontane e, come le varietà
frutticole.

Il sabato e la domenica mattina sono previste le escursioni archeo - natura, accompagnati dai volontari della Prociv e in collaborazione con la Stazione Forestale, esperti archeologi illustreranno un itinerario che incontra i monumenti megalitici, dolmen e menhir, e nuraghi che costellano il paesaggio tra la valle di Gusana e l’altopiano di Sa Itria.

Per gli amanti del turismo attivo poi, l’associazione Bikin’ Gavoi, propone un percorso in mountain bike verso il lago di Gusana mentre le visite guidate nei rioni e nelle chiese del suggestivo centro storico del paese, sono affidate alle volontarie dell'Università della Terza Età.

Le dimostrazioni artigianali e i percorsi degustativi si aprono dal sabato, con la preparazione e la cottura nel forno a legna dei pani tipici, e la cena con i prodotti tipici organizzata dalla società polisportiva Taloro.

Per i visitatori più curiosi il percorso sul gusto continua con il laboratorio di analisi sensoriale dei formaggi di montagna e del vino cannonau delle zone classiche, proposto dall’esperto Tonino Costa, in collaborazione con l’Agenzia Regionale Laore e la Strada del Vino Cannonau.

Un percorso speciale di degustazione in Sas Cortes, è riservato, come ogni anno, all’eccellenza locale, il fiore Sardo Dop presentato insieme ai vini rossi di Sardegna. A questa edizione partecipano le Cantine di Santadi con il Carignano, la Cantina del Bovale con il Bovale, le cantine Gabbas con il Cannonau e Siddùra con il Cagnulari. L’attività è realizzata in collaborazione con il Consorzio di tutela del formaggio pecorino DOP Fiore Sardo, i panificatori e i produttori di dolci tipici locali.

Sas Cortes sono anche sede delle brevi letture ad alta voce, un’ appuntamento letterario curato dall’associazione culturale L’Isola delle Storie. L’attore Daniele Monachella leggerà “Tamburini. Cantata per una voce sola” di Marcello Fois.

Ancora, sabato e domenica non mancheranno gli intermezzi musicali itineranti che animeranno le vie del paese con l’esibizione dei Tumbarinos dell’associazione omonima, i balli tradizionali con il gruppo Folk Proloco e il concerto del Coro femminile Eufonia, diretto dal maestro Mauro Lisei, in programma domenica pomeriggio all’interno della Chiesa San Gavino.

Tra gli altri momenti d’intrattenimento è prevista la seconda edizione delle gare di abilità di  brancamento di vitelli a cavallo, organizzata dal Comitato di Sa Itria nelle strutture comunali in riva al lago di Gusana.

Come consuetudine poi, il Comune di Gavoi conferirà domenica il Premio di Riconoscimento Pionieri del Turismo arrivato quest’anno alla nona edizione.

Si segnala infine che domenica 12 Gavoi festeggia anche la Giornata Bandiere Arancioni, ricorrenza annuale che si tiene nelle località dell’entroterra di tutta Italia insignite del marchio Touring Club.

Qui trovi la locandina con il programma completo.

Comune di Gavoi

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK