Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

L'unione sarda. Cortes apertas tra arte e gusto

L'inaugurazione con l'assaggio dei formaggi e la mostra di Megian

STAMPA

Un itinerario tra gusto, arte e tradizione per una tre giorni nel paese di granito del cuore della Barbagia. “Cortes apertas” al via domani pomeriggio a Olzai. Il profumo del pane cotto nei forni a legna accompagnerà i visitatori che potranno ammirare le botteghe degli artigiani, le danze tradizionali e le mostre del paese-museo.
Una rassegna che mette insieme arte e gusto. Alle 16, Casa museo Carmelo Floris, dopo i saluti del sindaco Tonino Ladu, sarà presentato il progetto nato dalla collaborazione tra l'artista Giovanni Antonio Medda, in arte Megian, che coltiva una profonda passione per la pittura e il disegno, e Giovanni Agostino Curreli, allevatore e titolare del premiato caseificio artigianale Erkìles. Un mese fa, in occasione dell'inaugurazione della prima Biennale dell'incisione italiana di Olzai, l'incontro tra i due artigiani che svolgono differenti lavori, ma sono accomunati dalla creatività. Megian e Curreli decisero di intraprendere l'iniziativa “Arte e Gastronomia innovativa in Sardegna” e il Comune di Olzai colse al volo l'opportunità inserendo il progetto nel programma di Cortes Apertas che, in questa edizione, è appunto dedicato alla promozione di prodotti di eccellenza locali e alla divulgazione delle arti figurative.
L'accostamento tra la pittura sperimentale di Megian e l'arte casearia dell'azienda Erkìles sarà presentato domani, alle 16, nella suggestiva cornice del Museo Carmelo Floris. Il sindaco Tonino Ladu darà il benvenuto agli ospiti. Poi il tecnico caseario Bastianino Piredda presenterà il nuovo formaggio pecorino con caglio vegetale. A seguire gli interventi di Vincenzo Cannas, presidente dell'Aspen di Nuoro; del direttore regionale Luca Saba e del direttore provinciale Aldo Manunta dell'associazione Coldiretti.
Sempre nel rione storico “S'umbrosu”, a fianco del museo Floris, il collezionista Giorgio Bartolomeo presenterà l'artista Megian e le sue opere in esposizione dal 23 al 25 novembre nell'antica corte “sa domo de zia Rosa”. Quindi è in programma la degustazione dei formaggi. Sabato mattina la lavorazione e la cottura del pane nei forni a legna e l'apertura delle botteghe degli artigiani.

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK