Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

ATZARA. Antonio Corriga: la vita in un intreccio di colori

Il 19 novembre, la presentazione del documentario sulla vita e l'opera del grande artista atzarese

Condividi su:

ATZARA. Con una iniziativa di grande rilievo e inserita nella prima giornata di Cortes Apertas dedicata al vino e alla pittura, la comunità di Atzara ricorda il suo figlio più illustre: il Maestro Antonio Corriga, nato nel 1923 nel piccolo paese del Mandrolisai (la "calamida de tottus sos pintores") e scomparso cinque anni fa nella città di Oristano all'età di 88 anni.

Eccellente pittore, apprezzato incisore, raffinato acquerellista e ceramista, il compianto Antonio Corriga è stato anche un attivista politico; ideatore e direttore del museo d'arte moderna e contemporanea Antonio Ortiz Echagüe di Atzara, nonché uno dei fondatori della pinacoteca Carmelo Floris di Olzai dove ha lasciato piacevoli ricordi e preziose testimonianze del suo longevo percorso artistico.

Grazie alla lodevole iniziativa del Comune di Atzara, il 19 novembre (ore 18), nel "Museo del Vino" sarà presentato il documentario "Antonio Corriga, la vita in un intreccio di colori" curato dal regista Antonello Carboni. Alla realizzazione del documentario finanziato dall'Amministrazione comunale di Atzara e dalla Fondazione Banco di Sardegna, hanno collaborato la Cineteca Sarda e l'Unla di Oristano.

"Il documentario – si legge nel sito internet del Comune di Atzara – ripercorre la vita del Maestro Corriga, con video e immagini fotografiche inedite, gentilmente messe a disposizione dalla famiglia. Si tratta di un documento che vuole indagare sugli aspetti più intimi della vita del Maestro, ripercorrendo le vicende umane, culturali, sociali e politiche che hanno animato la sua vita. Il percorso, molto suggestivo, sarà anche disponibile su un DVD appositamente confezionato, per consentire una divulgazione dei contenuti nei luoghi di cultura e di studio. Il lavoro del documentarista Antonello Carboni, sarà anche riprodotto su DVD e distribuito dall'Amministrazione nelle scuole e nelle biblioteche.

Prima della presentazione del video, alcuni ospiti porteranno una testimonianza del proprio rapporto umano con il maestro Corriga. Oltre al sindaco di Atzara Alessandro Corona e il documentarista Antonello Carboni, saranno presenti il presidente della Fondazione Banco di Sardegna Antonello Cabras, la figlia dell'artista Sabina Corriga, il critico d'arte e curatore della pinacoteca di Oristano Ivo Serafino Fenu.

All'importante appuntamento culturale, non mancheranno due cittadini onorari di Atzara: il noto cantautore nuorese Piero Marras e il giornalista-scrittore Paolo Pillonca che coordinerà i lavori della conferenza.

Domenica 20 novembre, sempre nel "Museo del Vino", sarà possibile vedere altre repliche del documentario.

"è un'iniziativa molto importante – ha affermato il sindaco Alessandro Corona - che si è potuta realizzare grazie al contributo della famiglia Corriga e della Fondazione Banco di Sardegna. Siamo orgogliosi di poter rendere omaggio ad una figura di primo piano della nostra comunità e della nostra Isola. Il Maestro Antonio Corriga ha rappresentato e rappresenterà, a livello artistico e umano, una figura centrale del nostro Comune e della Sardegna".

Condividi su:

Seguici su Facebook