Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

OLZAI. Al via la Biennale dell’Incisione Italiana con il patrocinio del Mibact

Il ministro Franceschini ha concesso il prestigioso patrocinio per la rassegna intitolata a Carmelo Floris

Condividi su:

OLZAI – Su proposta del Comune di Olzai, il ministro Dario Franceschini ha concesso il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo per la terza edizione della Biennale dell’Incisione Italiana – Carmelo Floris.

Per la nuova Amministrazione comunale, guidata da tre mesi dal sindaco Maria Maddalena Agus, si tratta di un prestigioso riconoscimento, poiché il patrocinio ministeriale è assegnato esclusivamente a eventi di carattere nazionale o internazionale, di alto rilievo culturale, scientifico, artistico e storico.

La rassegna dell’arte incisoria prenderà il via il prossimo mese di luglio, in concomitanza con il 130° anniversario della nascita di Carmelo Floris (1891-1960).

Il progetto di massima della manifestazione – approvato il 12 novembre 2020 dalla Giunta comunale – prevede l’allestimento di una mostra collettiva con catalogo dedicata a venti grandi maestri dell’arte xilografica italiana, una cerimonia per la consegna dei premi acquisti e altre iniziative culturali e promozionali collaterali di animazione culturale da realizzare intorno alla Casa Museo Carmelo Floris, oltre a momenti di approfondimento e delle giornate celebrative della figura e l’opera dell’insigne pittore e incisore olzaese scomparso nel 1960.

Rispetto al passato, questa terza edizione Biennale dell’Incisione Italiana – Carmelo Floris prevede alcune novità, come la direzione artistica congiunta di Enrico Piras (ideatore della biennale) e di Marzia Marino (storica dell’arte, già direttrice della Casa Museo Carmelo Floris), mentre  della giuria esperti, farà parte anche Maria Luisa Frongia, docente universitaria, curatrice di mostre e autrice di importanti monografie e pubblicazioni d’arte, oltre a Nicola Micieli critico d’arte e pubblicista.

Oltre al patrocinio non oneroso del Ministero per i beni e le attività culturali, la terza Biennale dell’Incisione Italiana – Carmelo Floris gode del patrocinio e finanziamento del Consorzio Bim Taloro e di un contributo finanziario del Banco di Sardegna.

Condividi su:

Seguici su Facebook