Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Venerdì fa tappa ad Olzai Letture di gusto

Condividi su:

Venerdì 4 ottobre si svolgerà ad Olzai una nuova tappa del progetto di invito alla lettura che sta attraversando l’isola con i suoi percorsi creativi. Dopo Montresta (venerdì 27), anche Olzai avrà le sue Letture di Gusto. L'iniziativa nasce, dalla collaborazione col Comune di Olzai, con la Proloco Bisine, la Coldiretti e le varie associazioni, cantine e aziende locali. L’intento è quello di condividere, con i partecipanti, siano essi isolani o turisti, percorsi di lettura del territorio, legati alla cultura locale, per degustarne i prodotti d’eccellenza.

Il paese sceglie in questo contesto di raccontare la propria identità attraverso l’enogastronomia e la letteratura legata al cibo, enfatizzando quel legame importante tra alimentazione e cultura capace di spiegare la natura dei popoli, l’evoluzione dei luoghi, la storia dei territori.

Letture di gusto é una delle sezioni a tema del progetto I libri aiutano a leggere il mondo, che percorre l’isola con itinerari inconsueti, attraverso edizioni tematiche e il coinvolgimento di una fitta rete di attori e di collaborazioni sul territorio. Sia nel caso di Montresta che di Olzai infatti, l’evento è il risultato di un lavoro congiunto tra i singoli Comuni, Proloco e Coldiretti locali, Filiera del grano duro di Sardegna e una lunga lista di associazioni, cooperative, aziende, cantine e panifici.

IL PROGRAMMA. L’iniziativa dedicata al Vino e al Formaggio, partirà alle ore 9.00 presso la Casa Museo Carmelo Floris, laboratorio di invito alla lettura e al design, a cura di Rossana Fancello, che impegnerà i bambini della scuola primaria di Olzai per tutta la mattinata, con RicicLA Nando…non solo lana!. Ci si ritroverà nel pomeriggio alle 17 con la Conferenza Le vie del vino in Europa e i rischi dei processi di omologazione accompagnata da degustazioni e letture di brani scelti, presso Casa Mesina, in via Canonico Fancello. La conferenza verrà introdotta dal Sindaco di Olzai Antonio Ladu, insieme ai vari ospiti, tra cui Valeria Sanna, Presidente dell' Associazione Malik; Simone Cualbu, Presidente provinciale della Coldiretti; Gian Michele Columbu, Presidente de La strada della Malvasia di Bosa; Andrea Soddu, Presidente de La strada del vino Cannonau e Nicola Corrias, Socio del Consiglio di amministrazione del Consorzio tutela del Cannonau di Sardegna.

Alle 17.30 ci sarà l’intervento dal titolo Vino e cibo, qualità e cultura di Benedetto Meloni, docente di sociologia dell’Università di Cagliari, che commenterà la proiezione di alcune parti del documentario Mondovino di Jonathan Nossiter, vincitore della Palma d'oro a Cannes nel 2004, sulla cultura del vino e sul tentativo di colonizzazione del vivere europeo da parte del mercato americano. Il sociologo prenderà spunto anche dal libro Le vie del vino - il gusto e la ricerca del piacere, sempre di Jonathan Nossiter, dissertazione contro l'appiattimento di ogni sapore.

Alle 18.30 ci sarà l’intervento Il vino è la poesia della terra sulle produzioni vinicole in Sardegna con uno sguardo al resto dell'Europa, a cura di Dario Cappelloni, giornalista ed esperto di enologia, con la partecipazione di Alessandra Guigoni, antropologa dell'Università di Cagliari.

La serata giungerà a conclusione al tramonto delle 19.00 con Degustazioni eno-letterarie a cura di Vanna Mazzon. Loredana Marchi leggerà alcuni brani di Battista Columbu, viticoltore ed intellettuale appassionato di cultura e poesia sarda, che ha dedicato tanto alla ricerca e allo studio per il riconoscimento dell’identità enologica e culturale della Malvasia e per la sua iscrizione all’albo dei vini D.O.C. La Marchi sarà accompagnata dalla musica di Mauro Medde e Gianfranco Delussu, e nel mentre sarà possibile deliziarsi della tipica Malvasia di Bosa, dei formaggi artigianali, dei liquori e del pane, tutto rigorosamente dalle aziende agricole di Olzai.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook