Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ollolai. Il divertimento prende forma con il carnevale della Barbagia

Ollolai, Sarule e Lodine di nuovo insieme

Condividi su:

Sono già a buon punto i carristi del Carnevale ollolaese. Lavoro d’ingegno, fantasia e creatività per cercare di far salire sul carro, (appunto!), il trofeo del vincitore. All’opera diversi gruppi di giovani e meno giovani, che dovranno finire la loro impresa in tempo per la sfilata prevista a Ollolai sabato 1 marzo. Quest’anno si replica l’alleanza con gli amici di Sarule e Lodine anche se non è esclusa la partecipazione di carri di altri paesi. In ballo ci sono i trofei per i primi tre classificati, e rimborsi per tutti i carri da 300 e 150 in base alla grandezza del carro stesso (v. regolamento allegato). Non si conoscono ancora ufficialmente i temi dei carri, fonti ufficiose annunciano l’arrivo nientepopodimeno che di Peppa Pig da Sarule, per la gioia di tutti i bambini, accompagnati da allegre Api e da (sempre verdi) pirati. In loco li aspetterebbero il carro di bottiglie ICHNUSA; quello che si rivolge agli eleganti anni della belle époque; il carro di arlecchino; quello dei piccoli dell’acr con Zorro. “Molti non hanno ancora fatto l’iscrizione (entro il 21 febbraio tramite questo modulo), ma possiamo affermare quasi con certezza che ci saranno almeno 10-12 carri” afferma Pierpaolo Soro, presidente della Proloco e figurante-protagonista della colorata sfilata. “Ancora una volta, con gli amici di Sarule e Lodine, possiamo affermare che il nostro è il vero Carnevale della Barbagia. Lo dico con la convinzione che l’unione tra paesi vicini che parte dal basso (a Ollolai organizzata con il patrocinio di Comune e Regione Sardegna - "L'isola che danza") è la miglior ricetta per ottenere una manifestazione di successo. L’ingrediente principale sarà il divertimento e la sana competizione tra i giovani del nostro territorio”. E ancora continua “Replicheremo il giorno dopo a Sarule sotto l’organizzazione della proloco guidata da Antonello Vilia”.

Condividi su:

Seguici su Facebook