Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Gavoi si prepara all'invasione poETICA

Condividi su:

Gavoi si prepara ad essere attraversata e scossa da versi, parole, emozioni e brividi poetici d'ogni sorta. Questo sarà Invasione PoETICA, tre giornate primaverili completamente dedicate alle muse e ai poeti. Un piccolo grande evento che avrà luogo nel borgo barbaricino il 15, 16 e 17 aprile e che letteralmente invaderà spazi pubblici e luoghi inconsueti, come bar, ristoranti, attività commerciali con letture, performance, sfide tra poeti d'ogni lingua, età e provenienza. Sarà l'occasione per sperimentare un rinnovato modo di fruire la poesia in tutte le sue forme, una processione poetica fra le viuzze di granito, da un appuntamento all'altro all'insegna della cultura e della poesia sostenibili.

 "L'idea di un evento legato alla promozione dell'espressione poetica – afferma l'Assessore Enrico Mura - aveva già fatto capolino nel tavolo "Cultura" del programma partecipato del Movimento Comunidade. La collaborazione fra l'Amministrazione, l'Associazione Culturale S'Isprone e la Commissione Cultura è stata l'occasione di innescare un processo collaborativo e partecipato allargando la rosa dei partner (Prociv Arci, LIPS, Poetry Slam Sardegna, Jam Ensemble e Biblioteca Comunale) e dare così gambe al progetto. Un esperimento interessante per il nostro paese, che già organizza e ospita grandi eventi legati alla letteratura".

La maggior parte degli appuntamenti in cartellone, quelli denominati PoEtande e PoEtande in sardu che comprendono letture e performance di poeti e attori (Angelo Bosu, Luana Farina, Valentina Loche, Laura Monni e Pier Gavino Sedda), è prevista all'interno dei bar, dei ristoranti o delle attività commerciali che si sono rese disponibili ad ospitarli rispondendo a un avviso pubblico di manifestazione di interesse.

"I bar e i ristoranti – afferma Francesca Podda, presidente dell'Associazione S'Isprone  – non sono solo i luoghi del bere e del cibo, ma dell'incontro e della convivialità, e anche della poesia, de sa canzone, de sa crobbe, o di un componimento alto e appassionato, che talvolta si presenta d'improvviso sulla bocca degli avventori e coinvolge inaspettatamente il pubblico. Questo è l'intento di Invasione PoETICA, generare una distorsione positiva del momento dell'aperitivo o del thè attraverso la poesia. Un piccolo evento che stiamo realizzando grazie all'Amministrazione Comunale e alle associazioni e gruppi che ci supportano, con pochissimi mezzi ma con grande entusiasmo".

Alcuni appuntamenti che hanno bisogno di spazi adeguati, invece, saranno ospitati presso la Sala Consiliare. Questo è il caso delle tre Azioni CINEpoetiche (un film e due documentari) curate dall'Associazione ProcivArci e dedicate alla grande e rivoluzionaria avventura della beat generation. L'evento di apertura invece, venerdì 15 aprile alle ore 15, vedrà protagonisti i giovani poeti della Scuola Primaria di Gavoi, che presso la Biblioteca Comunale si sfideranno in una tenzone all'ultima rima.

Invasione PoETICA sarà anche l'occasione per portare al centro della Sardegna l'esperienza della sfida fra poeti del 1° Barbagia Poetry Slam. Lo slam è considerato da molti come una delle forme più vive e rivoluzionarie della poesia contemporanea. Le regole sono semplici: ogni poeta in gara (chiunque può partecipare) dovrà leggere un proprio componimento per un tempo massimo di tre minuti e il pubblico presente decreterà il vincitore. Il tutto animato e cucito assieme da un maestro di cerimonia, in questo caso il poliedrico Sergio Garau che, coadiuvato dal notaio LIPS Giovanni Salis, officerà la poetica funzione.  Il 1° Barbagia Poetry Slam avrà inoltre l'onore di essere inaugurato da un padrino d'eccezione come Frank Klötgen, poeta tedesco, classe 1968, con più di 2000 spettacoli in tutto il mondo all'attivo, decine di pubblicazioni tra cui raccolte di poesia e romanzi, eccelso e magistrale e coinvolgente interprete dal vivo che ha inserito la tappa di Gavoi nel suo tour 2016.

Condividi su:

Seguici su Facebook