Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Nasce la cittadella sanitaria a Gavoi.

In controtendenza rispetto a tanti altri settori si potenziano i servizi sanitari.

Condividi su:

Gavoi. In tempi di razionalizzazioni e desertificazioni dei piccoli centri di periferia e accentramento dei servizi nelle grandi città, finalmente una notizia positiva: il potenziamento del poliambulatorio di Gavoi che presto diventerà cittadella sanitaria. Centro medico e punto di riferimento per tutto il territorio barbaricino. E’ notizia di questi giorni il potenziamento del centro di prenotazione, il cup. D’ora in poi da Gavoi si possono prenotare le visite mediche ospedaliere per tutti gli ospedali sardi. Il servizio, che a livello regionale è attivo da tempo, fino a qualche giorno fa non interessava  la struttura gavoese, e per prenotare le visite specialistiche era necessario chiamare il numero della struttura. Visite specialistiche che per una popolazione anziana rappresentano un servizio di inestimabile valore, risparmiando loro viaggi e attese lunghissime a Nuoro. E’ possibile infatti sottoporsi alle visite dei seguenti specialisti:   cardiologo, otorino,  psichiatra, oculista,  dermatologo, ortopedico,  diabetologo, endocrinologo,  neurologo,  fisioterapista,  ginecologo, ostetrica per il pap test. Poliambulatorio che diventerà a breve cittadella sanitaria, come detto, in quanto diverrà sede di tutti i medici di base gavoesi. L’asl di Nuoro sta portando a termine dei lavori di ristrutturazione del complesso. A dire la verità il grosso dei lavori è terminato da tempo (un paio di anni): per il collaudo mancano ancora alcuni interventi. Ma pare che siano già stati appaltati. Per questo il sindaco Nanni Porcu esprime un cauto ottimismo: “Dovremo essere finalmente in dirittura d’arrivo, manca poco per il collaudo”. A quel punto i cittadini troverebbero tutti i medici di base e tutti i medici specialisti nello stessa struttura. Compresa la guardia medica, che già presta servizio nel poliambulatorio e che presto avrà una nuova sede nella parte anteriore della struttura insieme agli altri medici di base. Insomma finalmente un accentramento utile e positivo che va incontro ai bisogni dei cittadini.     

Condividi su:

Seguici su Facebook