Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Coldiretti. Il ministro allo Sport Lotti per il via del giro d’Italia solidale del Pecorino

redazione
Condividi su:

“Faccio un in bocca al lupo agli amici della Coldiretti”. Anche il ministro allo Sport Luca Lotti questa mattina ad Alghero ha salutato l’inizio del Giro d’Italia della solidarietà del Pecorino promosso da Coldiretti Sardegna e dalla rete de sa Paradura che ad aprile ha donato mille pecore ai pastori di Cascia colpiti dal terremoto.

Il ministro, ad Alghero per il via alla centesima edizione del Giro d’Italia, si è avvicinato ai gazebo della Coldiretti in compagnia dell’assessore all’Agricoltura in largo San Francesco dove ha assaggiato e accettato il dono di uno spicchio di  Pecorino romano.

Il ministro ha ascoltato attentamente le parole del presidente della Coldiretti Battista Cualbu che gli ha spiegato i motivi dell’iniziativa di solidarietà. “I pastori stanno vivendo una delle peggiori annate. Il latte gli viene pagato a 50 centesimi al litro non sufficienti a coprire neppure i costi di produzione. Di questo passo si rischia di perdere questo straordinario patrimonio per l’Italia. Sono, infatti, gli stessi pastori che nonostante questa crisi, l’aprile scorso hanno donato mille pecore ai colleghi umbri colpiti dal terremoto”.

Con il Giro d’Italia solidale del Pecorino “stiamo invitando tutti i sindaci a comprare tre forme di Pecorino romano al prezzo etico di 6,20 euro al kg, un prezzo all’ingrosso che oggi garantisce una dignitosa remunerazione anche ai pastori”.

“Sono certo che il collega alle Politiche Agricole Maurizio Martina riserverà la giusta attenzione ad un argomento cosi importante – ha risposto il ministro con in mano uno spicchio di Pecorino romano –. Vi faccio il mio in bocca al lupo” ha concluso prima di farsi una foto davanti alla pecora logo del Giro solidale con su scritto “mangio pecorino e salvo un pastore”.

Condividi su:

Seguici su Facebook