Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

OLZAI. Banco di Sardegna: chiusa la filiale e attivato il bancomat

Oscurate le vetrate degli uffici e traslocati gli arredi

Condividi su:

OLZAI. Come previsto, questa mattina il Banco di Sardegna ha chiuso definitivamente la filiale di Olzai e, al posto dell'impiegato bancario, è stato attivato un servizio bancomat.

Lo sportello della banca è rimasto aperto al pubblico fino alle ore 11:30 per servire gli ultimi clienti olzaesi. Contemporaneamente, sono state avviate le operazioni di sgombero degli arredi e di alcune apparecchiature, immediatamente traslocate con un furgoncino in altre sedi dell'istituto bancario.

In tarda mattinata, tutte le vetrate dell'ufficio sono state oscurate con fogli di carta da pacchi, mentre nel pomeriggio alcuni tecnici hanno completato l'attivazione del sistema automatico di distribuzione del denaro contante.

Tutte queste operazioni si sono svolte senza alcun inconveniente, nell'indifferenza quasi totale della popolazione che, esattamente un mese fa, aveva vivacemente protestato contro la chiusura della filiale, occupando la sala del consiglio comunale e firmando una petizione.

Si chiude così la storia del Banco di Sardegna spa a Olzai, iniziata più di cinquanta anni fa con la gestione dei servizi di tesoreria municipale e proseguita attraverso la Cassa comunale di credito agrario, poi assorbita dal medesimo istituto bancario e definitivamente estinta il 1 ottobre del 1999 con decreto del Ministro del tesoro Giuliano Amato.

Da questa sera, nella piazzetta del Monte Granatico rimane solo in funzione il servizio bancomat del Banco di Sardegna. Ma il cuore del centro storico di Olzai sarà ancora più abbandonato e disabitato.

Condividi su:

Seguici su Facebook