Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

OLLOLAI. Le misure immediate per fronteggiare l'emergenza economica causata dal blocco delle attività

Operatori economici che dovranno far fronte a inevitabili perdite: il Municipio cerca di arginare i danni con tre azioni

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

"La crisi economica indotta dall'emergenza Coronavirus deve essere arginata. In tutti i modi e con il proposito di ricostruire un sistema economico che esalti le peculiarità del territorio. Dopo i provvedimenti per sostenere l'economia dello Stato e della Regione, anche il nostro Comune ha inteso fare la propria parte, con l'intendimento che solo se marciamo tutti nella stessa direzione possiamo farcela". Queste le parole affidate a una nota stampa della amministrazione comunale di Ollolai che ha adottato dei provvedimenti per arginare la grave crisi economica dovuta alla emergenza Corona Virus, che anche in Barbagia sta comportando gravi disagi per il mondo produttivo. "Abbiamo definito tre azioni immediate. Due prettamente economiche ed una sociale - spiega il primo cittadino Efisio Arbau -. Questo per dare un sostegno alle imprese danneggiate dai provvedimenti di contenimento della diffusione dell'epidemia, con la sospensione delle proprie attività e quindi degli introiti, e promuovere il consumo dei prodotti agricoli di Ollolai e superare e depotenziare le possibili eccedenze alimentari, facendo coesione sociale attraverso la fornitura simbolica alla popolazione dei prodotti locali. Le risorse utilizzate sono state reperite nel nostro bilancio, anche a seguito dell'approvazione del decreto legge 17 Marzo 2020, n. 18, cosiddetto "Cura Italia", e precisamente l'art. 112, commi 1 e 2, con il quale è stato disposto per il 2020 il differimento delle quote di capitale mutui concessi agli Enti locali dalla Cassa Depositi e Prestiti, e che il conseguente risparmio di spesa possa essere utilizzato per interventi utili a far fronte all'emergenza Covid-19". 

"Le azioni che abbiamo messo in campo sono le seguenti: l'esenzione dal pagamento per l'anno 2020 della tassa comunale per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti relativi agli immobili sede delle imprese soggette alla sospensione della propria attività causa emergenza e nelle specifico quelle della ristorazione, i bar, quelle commerciali non ritenute indispensabili, i liberi professionisti e quelle edili. Indentificate in un allegato elenco predisposto dall'Ufficio commercio. E preso atto della forte contrazione della domanda di prodotti primari, derivante dalla sospensione delle attività di ristorazione ed alla difficoltà di trasporto delle merci verso il continente ed il resto del mondo, la seconda azione è l'acquisizione e trasformazione di prodotti agricoli per limitare le eccedenze alimentari e stabilizzare il mercato. Nello specifico affiancando al ritiro, l'elaborazione di un progetto innovativo per lo sviluppo sul campo della cosiddetta "shelf life" dei prodotti alimentari e, conseguentemente, per scongiurare eccedenze alimentari e consumare prodotti provenienti dalle aziende di Ollolai. Un azione che, utilizzando la contingenza, promuova lo sviluppo tecnologico necessario per stabilizzare il mercato nel lungo periodo.

Conseguentemente mettere in campo la terza azione, con la promozione della distribuzione gratuita alla popolazione di Ollolai dei  prodotti  alimentari locali adeguatamente trasformati (agnelli, capretti, maialetti ed altri prodotti delle aziende di Ollolai), senza scopo di lucro, ma con finalita' civiche e solidaristiche, in attuazione del principio  di  sussidiarietà  e  in  coerenza  con  il proprio  statuto comunale. Azione che promuove, peraltro, il consumo dei prodotti locali e l'educazione alimentare".

redazione

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK