Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Gianfranco Zola e Oliena: un legame che non è mai finito

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Una storia d’amore che è impossibile possa finire: è quella tra uno dei più grandi calciatori italiani di sempre, Gianfranco Zola, e la sua Oliena, la terra in cui è nato. È stato proprio in queste zone che è nato e cresciuto prima di trasformarsi in un campione riconosciuto in tutto il mondo. Il legame con la sua terra natia è così forte che Zola torna più di una volta in Sardegna e nella cittadina in provincia di Nuoro.

Anche perché la sua famiglia abita ancora ad Oliena, molto conosciuta in queste zone. In pochi conoscono il torneo giovanile dedicato a Ignazio Zola, così come il percorso che ha portato Gianfranco dalla Corrasi fino alla Nuorese, passando anche per la Torres.

A proposito di calcio giocato, anche Zola ha voluto dire la sua sull’incertezza che regna sovrana nel mondo del calcio, che ancora rimane nel limbo se riprendere o meno. Zola, però, predica pazienza, sottolineando quanto sia fondamentale rispettare le regole e avere tanta pazienza. È chiaro che tutti vorrebbero che questa situazione finisse il più in fretta possibile per tornare alla vita normale, ma c’è da seguire quanto viene detto dai medici: con la salute non si può scherzare.

Ripartire o no? L’enigma della Serie A di calcio

In Serie A lo stop sta durando molto più del previsto, anche per via del fatto che l’emergenza sanitaria in Italia dalla fine di febbraio alla fine del mese di marzo ha portato in dote tante, troppe vittime. Anche gli appassionati di scommesse sul calcio non hanno la minima idea di quando possa riprendere il campionato, ma chiaramente hanno anche altri strumenti per continuare a divertirsi.

Giusto per fare un esempio, c’è la possibilità di puntare sulle scommesse virtuali, che in realtà hanno preso piede già da diversi anni nel mondo del betting, e si sono fatte apprezzare in Italia già da qualche anno. In poche parole, si tratta di eventi calcistici (e non, dato che ci sono anche altre discipline) che vengono simulati e su cui si può puntare esattamente come se fossero partite reali.

Cagliari ed Hellas Verona: sono loro le rivelazioni della stagione in Serie A

La partenza del Cagliari in questo campionato è stata veramente eccezionale: nelle prime giornate è stata probabilmente una delle squadre che giocava meglio, ma pian piano anche il Verona è emerso, grazie ad un gioco spumeggiante e ad un allenatore, Juric, che finalmente sembra aver trovato lo scenario ideale in cui potersi esprimere e crescere.

Gran parte del merito va ovviamente anche a Maurizio Setti, presidente del Verona, che ha recentemente rilasciato un’interessante intervista a L’insider, in cui spiega il percorso sia professionale che umano che l’ha portato a diventare uno dei più importanti imprenditori nel campo dell’abbigliamento e, ovviamente, anche alla presidenza del Verona. In fondo, però, i valori che Setti pone al centro della sua azienda sono gli stessi che devono essere riflessi anche nella gestione della società veronese: tanto lavoro, capacità di circondarsi di persone affamate e ambizioso, non farsi condizionare mai sia dagli eventi negativi che da quelli positivi.

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK