Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

OLZAI. Con la rete urbana Adsl: niente “Bonus pc-tablet” per le famiglie residenti nei piccoli comuni

Per ottenere il contributo di 500 euro, è indispensabile una rete a banda larga non inferiore a 30 Mbit/s

| di Giangavino Murgia
| Categoria: Attualità
STAMPA

OLZAI. Il bonus pc-tablet e internet da 500 euro, previsto dal Governo per ridurre il divario digitale nelle aree svantaggiate del territorio italiano, di fatto non potrà essere richiesto dalle famiglie a basso reddito residenti a Olzai o in altri comuni rurali della Sardegna esclusivamente coperti dall’inaffidabile rete Adsl da 20 megabit.

Infatti, il Decreto emanato il 7 agosto 2020 dal Ministero dello sviluppo economico e pubblicato il successivo 1° ottobre, prevede l’erogazione di un contributo per l’acquisto di computer o tablet abbinati alla sottoscrizione di un nuovo abbonamento internet in banda ultra larga con una velocità di almeno 30 megabit per secondo in “download” e 15 megabit in “upload”.

Ma se le unità abitative non sono servite dalla fibra ottica o da altre reti internet ultra veloci, le famiglie con Isee inferiore ai 20 mila euro non potranno ottenere questo nuovo beneficio economico gestito direttamente dagli operatori di telefonia fissa accreditati dalla società Infratel Italia.

Abbiamo provato, ma inutilmente, ad attivare on line una nuova utenza telefonica abbinata al voucher famiglia. Dopo aver indicato un indirizzo dell’abitato di Olzai, la Tim risponde: “a Olzai sei coperto da Internet di Tim in tecnonologia ADSL”.

Ancora più chiara la risposta negativa della Tiscali: “l’indirizzo… di Olzai non è purtroppo coperto dal servizio Ultrainternet Fibra. Pertanto non è possibile usufruire del Voucher Connessione statale”.

Per la Sardegna, il Governo ha stanziato l’importo di 16.078.913 euro, prevedendo l’assegnazione del bonus a 32.158 famiglie residenti in quelle località dove risulta già funzionante la fibra ottica per le utenze internet private.

Niente bonus, invece, per le famiglie di Olzai, dove i lavori della rete di banda larga (appaltati nel 2019) si concluderanno presumibilmente nel 2022 (fonte: bandaultralarga.italia.it) e dove non è possibile utilizzare il bonus con gli operatori della rete di telefonia mobile in 4G o 5G.

Qui, come in molte altre località del nuorese, i residenti dovranno continuare a sopportare ritardi e disagi tecnologici, ora aggravati dall’emergenza sanitaria da Covid 19 per quanto riguarda il telelavoro, la didattica a distanza e l’utilizzo ottimale di importanti servizi pubblici e privati disponibili nella rete internet.

Giangavino Murgia

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK