Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Gli amuleti contro il malocchio. Una passione lunga sei generazioni

In mostra la collezione di Nanni Rocca

Redazione
Condividi su:

Continua il tour della mostra itinerante Prendas contra s’ogu malu. Si tratta della collezione dell’orafo di Gavoi Nanni Rocca, costituita da oltre duecento gioielli d’argento fatti interamente a mano. Che dal 18 al 27 ottobre sarà esposta a Macomer nel centro culturale casa Attene, in piazza Santa Croce. La mostra che ha fatto il giro del mondo arriva nel capoluogo del Marghine grazie alla Pro loco. “Sarà composta da tutti i gioielli che abbiamo realizzato a mano usando gli stessi materiali, le stesse tecniche, le stesse intenzioni e lo stesso spirito dei gioielli originali presenti in Sardegna dal 1700 ai primi del ‘900 – racconta Nanni Rocca orafo da cinque generazioni -. Ognuno di essi sarà accompagnato da un  testo, una didascalia frutto della ricerca e dell'ingegno della nostra famiglia dove vengono documentati sia sotto il profilo storico che dell’uso cui erano destinati, offrendo con ciò uno spaccato reale delle tradizioni e delle antiche simbologie sarde”. La mostra sta girando tutto il mondo. Viaggia dai piccoli paesi della Sardegna alle grandi città quali New York, Ginevra, Firenze: “la differenza è che in queste ultime diamo noi, mentre nei piccoli borghi sardi riceviamo, impariamo sempre qualcosa di nuovo dai racconti delle signore anziane. Per noi è materiale prezioso che investiamo nel nostro lavoro”. Una iniziativa originale, dunque, dove “esponiamo e facciamo conoscere dei gioielli particolari. Perché a differenza di tutti gli altri che vengono sfoggiati ed ostentati, questi, per loro natura, sono sempre stati tenuti nascosti”.

Sarà possibile visitare la mostra dal 18 al 27 ottobre, dalle 9,30 alle 13; e dalle 16 alle 20.

Condividi su:

Seguici su Facebook