Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

I due mondi: Chicchinalana, fra la Sardegna e Firenze

Presentato a Palazzo Vecchio il libro di Loriana Pitzalis "Chicchinalana"

| di DANIELE MARSEGLIA
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Quella di Chicchina non è la Sardegna delle copertine. E' una terra dura, chiusa, tradizionalista ma pur sempre una Sardegna vera, reale. Un'isola dentro l'isola, uno specchio di una realtà complicata ma nonostante questo da amare ed apprezzare. E' questo lo spaccato di vita di Francisca Abis, protagonista del romanzo "Chicchinalana". Il testo è stato presentato oggi in data 19 settembre 2013  a Firenze, nella Sala delle Miniature di Palazzo Vecchio, nel corso di un evento organizzato dal Comune del capoluogo toscano, in collaborazione con l'Associazione Culturale dei Sardi In Toscana e promosso dalla casa editrice Ibiskos Editrice Risolo. Un incontro che ha permesso alla scrittrice Loriana Pitzalis di mettere in mostra e rimarcare la forza delle donne sarde attraverso la figura della protagonista Francisca Abis, e rivoltare i pregiudizi sulla figura di una donna sarda "capace di uccidere con uno sguardo, ordinando al marito balente l'uccisione di qualcuno. Sono pregiudizi che ho voluto smentire in questa storia che è un misto fra vicende realmente accadute ai miei nonni e vicende romanzate", ha dichiarato l'autrice nel corso della presentazione. "Chicchina è una vera e propria eroina, una donna forte e capace di rompere gli schemi di una "cattiva" tradizione che non le appartiene ma che, al contrario, combatte e sconfigge. Il suo viaggio a Firenze l'aiuta a diventare ancora più forte e il suo ritorno a Iliè in una veste nuova, libera dagli obblighi della vendetta, sarà un vero e proprio dono per il paese", ha aggiunto il critico Monia Balsamello. Le fa eco la Presidente dell'A.C.S.I.T. Fiorella Maisto: "La vera forza di Chicchina è questo suo essere una donna sarda fino in fondo, capace di imporsi e ribellarsi al destino. La scrittura della Pitzalis, poi, è un qualcosa di travolgente. Il suo è un ottimo lavoro e siamo molto orgogliosi di aver avuto la possibilità di portare la sua testimonianza qui a Firenze, una città che è stata rivelatrice per la protagonista del romanzo". In conclusione, Mattia Lilliu, responsabile della comunicazione A.C.S.I.T., afferma con soddisfazione che “iniziative del genere sono il cuore pulsante delle attività della nostra associazione e siamo orgogliosi che Loriana Pitzalis abbia voluto con insistenza la nostra presenza al suo fianco durante la presentazione del romanzo in questa prestigiosa cornice della Sala delle Miniature di Palazzo Vecchio”.

DANIELE MARSEGLIA

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK