Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Cagliari: otto giorni per la verità

Condividi su:

Ripresa degli allenamenti quest'oggi per i rossoblù di Lopez che in vista di tre gare in soli otto giorni. Si torna a viaggiare, perché due delle gare in calendario sono da disputare in trasferta, rispettivamente domenica a Roma in posticipo contro la Lazio, poi turno infrasettimanale casalingo contro il Bologna, infine la trasferta di Verona. Calendario per nulla facile, vero, ma sono anche otto giorni che potranno dirci dove può arrivare il Cagliari, quale sia la sua reale dimensione.

Cagliari che deve quindi dimostrare di essere capace di cogliere l'occasione: la Lazio non gira e c'è aria di contestazione ai danni della squadra e di possibile esonero per Pektovic. I rossoblù dovranno esser capaci di far propri i tre punti contro il Bologna in casa. Bologna in difficoltà di gioco, classifica e non solo. Anche sulla piazza Bolognese si parla di un possibile esonero dell'allenatore, Reja potrebbe subentrargli e lo stesso tecnico goriziano sembra possa interessare alla Lazio di Lotito in caso arrivasse la decisione di sollevare dal proprio incarico Pektovic. Non è certo in difficoltà il Verona, squadra fortissima, neo promossa dalle idee chiare, guidata dal bravissimo Mandorlini, ad ora la vera sorpresa del campionato, sempre vincente tra le mura amiche e sospinta da un pubblico appassionato e caloroso. Il fattore campo influisce e non poco, ne sanno qualcosa Conti e compagni.

infine una curiosità: tre partite tre ex. Contro la Lazio i rossoblù dovranno cercare di far gol a super Marchetti, al Sant'Elia con la maglia del Bologna rivedremo l'amatissimo Robert Acqufresca, infine a Verona, Agostini, che solo la bravura di Murru ha fatto mitigare la rabbia dei tifosi per quella che resta una misteriosa e incredibile cessione di un giocatore che dopo tanti anni, sempre giocando ad ottimi livelli, desiderava solo una cosa: mettersi a disposizione e concludere la carriera nel Cagliari. Praticamente una bandiera. Misteri del calcio.

Condividi su:

Seguici su Facebook