Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Maltempo, salgono a 17 i morti per il maltempo

| di Sandro Biccai
| Categoria: Attualità
STAMPA
La Piana di Posada. F. Angelo Canu

Bilancio disastroso dell’ondata di fortissimo maltempo che ha sconvolto per ore l’intera Sardegna. Paesi isolati dall’acqua, danni ingentissimi per decine di milioni di euro, ben diciasette morti, tra cui due bambini brasiliani, trovati morti con i genitori in uno scantinato ad Arzachena. Ad Uras, in tarda mattinata, un'altra vittima, Vannina Figus 64 anni, annegata nello scantinato di casa invaso dal fiume d’acqua arrivata da Monte Arci. A Torpè, con la popolazione rifugiatasi nella parte alta dell’abitato, sono morte quattro persone tra cui un’anziana disabile di 90 anni, costretta in sedia a rotelle. A Dorgali è morto il poliziotto Luca Tanzi, 44 anni, sposato e padre di 2 figli, molto noto in tutto il nuorese, precipitato da un ponte sulla Oliena-Dorgali, in prossimità de Su Gologone, insieme a tre colleghi riusciti a porsi fortunatamente in salvo. Il maggior numero di vittime in Gallura. Ad Olbia città, già flagellata dalle piogge nei giorni scorsi, sono deceduti in tre, una donna nella sua casa di Via Lazio, ed altre due persone, mamma e figlia, sono annegate dopo essere travolte dall’acqua mentre si trovavano a bordo della loro auto. Tre persone, due coniugi e la suocera, sono morte nel loro furgone a seguito del crollo di un ponte in località Monte Pino sulla Olbia-Tempio.

Situazioni drammatiche in Gallura, Baronia, soprattutto a Torpè (qui l'articolo e le testimonianze) e Galtellì, Nuorese, Terralbese, Medio Campidano, Capoterra.

Momenti di forte paura si sono vissuti anche a Macomer (qui l'articolo e le immagini) dove intorno alle 16,30 si è abbattuta una tempesta di pioggia accompagnata da folate di vento fortissimo che ha sradicato diversi alberi scaraventati sulle auto in sosta e, in un caso, sulla veranda di un abitazione. La zona più colpita è quella di Santa Maria ma sono stati segnalati danni anche nel centro storico del capoluogo del Marghine.
In arrivo il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli per valutare la situazione.

Sandro Biccai

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK