Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Ecco cosa succede quando i barbaricini si mobilitano

Proloco di Sarule e Ollolai, emigrati e Fonnigrafie: ancora grandi gesti per gli alluvionati

| di Michela Columbu
| Categoria: Attualità
STAMPA

La gente sarda continua a dimostrare il suo grande senso di solidarietà di fronte al disastro dell'alluvione che ha colpito parte dell'isola. Al grande elenco di manifestazioni volte a raccogliere fondi e beni per gli alluvionati, se ne aggiungono altre che, nuovamente portano una firma tutta barbaricina: la prima è l'idea delle pro loco di Sarule e Ollolai, che si sono nuovamente unite per organizzare non il Carnevale della Barbagia, ma una lotteria il cui ricavato andrà alle proloco delle zone colpite. Coinvolte anche le attività commerciali dei due paesi che hanno messo a disposizione i premi. “Siamo convinti che la funzione svolta dalle pro loco per il proprio territorio sia fondamentale sopratutto se si tratta di piccole realtà come le nostre; - afferma Pierpaolo Soro presidente della Proloco di Ollolai -  a maggior ragione, se parliamo di quelle comunità sconvolte dall'alluvione, che in questo modo potranno ritornare prima alla normalità”. Ai fondi per le proloco raccolti con la lotteria, si sommeranno anche quelli provenienti dal continente: infatti ci giunge notizia di un'altra iniziativa dalle parti di Lazio e Toscana, dove la grande comunità di emigrati barbaricini in accordo con la proloco del paese di Ospitone ha aperto un conto corrente bancario per poter raccogliere gli aiuti che già stanno giungendo sia da parte di sardi, sia da parte delle istituzioni, come il Comune di Viterbo che ha aderito all'idea, sia da parte di persone che amano profondamente la Sardegna: “immediatamente c'è stata una grande mobilitazione su come aiutare i nostri conterranei” afferma Dennis Brundu, gestore con la famiglia, del ristorante La forchetta sarda, a Viterbo. “E' il minimo che si potesse fare”.

A Fonni invece, l'arte incontra la solidarietà, perchè dopo la grande partecipazione al concorso Fonnigrafie, organizzato dal comitato Classe 77, (è il gruppo che l'anno prossimo preparerà la festa per la Madonna dei Martiri, e che durante tutto l'anno organizza iniziative per raccogliere le risorse necessarie alla festa), verrà organizzata un'esposizione con tutte le foto del concorso e altre gentilmente concesse da “vari fotografi isolani. La mostra, (che avrà luogo nella corte del comitato in occasione di Cortes Apertas il fine settimana dell'Immacolata), rappresenta un suggestivo percorso per immagini attraverso il territorio, le tradizioni, i ritratti del nostro paese. Inoltre sarà possibile acquistare l'imperdibile calendario realizzato con le foto della raccolta” ci comunica Gianni Tronci, del comitato; “parte del ricavato della vendita del calendario sarà devoluto alle popolazioni vittime dell'alluvione in Sardegna”. 

Michela Columbu

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK