Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Confcooperative Nuoro Ogliastra restituisce la speranza a quattro cooperative danneggiate dall'alluvione del 18 novembre

Condividi su:


Il 3 ottobre è stata una data molto importante per la Confcooperative Nuoro Ogliastra: quattro  cooperative associate hanno ricevuto un contributo a titolo di risarcimento per i danni subiti nell’alluvione del 18 novembre 2013. Il sistema associativo della Confcooperative, attraverso la raccolta diretta tramite conto corrente dedicato Confcooperative Sardegna ed un Fondo di Solidarietà istituito della Confcooperative Nazionale, e grazie anche alla sensibilità di Ecosviluppo Soc. Coop. Soc. di Bergamo e della Fondazione Milan, è riuscito a raccogliere contributi per un totale di 120.000 euro. Di questi, circa 90.000 euro sono andati alle imprese cooperative associate alla Confcooperative Nuoro Ogliastra. Le risorse raccolte sono state distribuite in maniera proporzionale al danno subito, arrivando a coprire quasi il 60% dei danni subiti dalle singole cooperative.
IL 3 ottobre, a Sassari presso la sala convegni della Camera di commercio si è tenuta l’Assemblea provinciale di Confcooperative Sassari. In tale occasione si è deciso di celebrare una cerimonia di consegna dei contributi raccolti dal sistema Confcooperative. Le cooperative che hanno ricevuto un contributo sono:
- La Cooperativa Pescatori Il Risveglio di Orosei, che a seguito dell’alluvione aveva perso un’imbarcazione ed altra attrezzatura di vitale importanza per una cooperativa che vive di pesca in mare aperto.
- La Cooperativa Sociale Baronia Verde di Irgoli, una cooperativa che si occupa della realizzazione e della manutenzione di spazi verdi, per la quale è anche stato finanziato un progetto di sviluppo che consentirà l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati
nell’agricoltura sociale.
- La Cooperativa S’Abba Frisca di Dorgali, che gestisce l’omonimo Parco Museo, un museo naturalistico ed etnografico particolarmente ricco di flora e fauna locali e nel quale
si possono visitare gli ambienti tradizionali della civiltà barbaricina, che essendo un museo a cielo aperto è stato maggiormente esposto agli straordinari eventi atmosferici che hanno colpito la Sardegna.
- La Cooperativa Sociale Duascor di Lula, un’impresa che si occupa di inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati attraverso lo svolgimento di varie attività agricole  (produzione di prodotti agricoli in ambito biologico, apicoltura razionale, attività zootecnica, produzione di piccoli oggetti di artigianato) che aveva subito danni alle proprie strutture.
Durante la cerimonia il Presidente della Confcooperative Nuoro Ogliastra Francesco Sanna, assieme al Presidente nazionale della Confcooperative Maurizio Gardini ed al Presidente Regionale Carlo Tedde, ha consegnato i maxi assegni, simbolo della solidarietà del sistema delle cooperative a livello regionale e nazionale.
Il Presidente Francesco Sanna, a nome della Confcooperative Nuoro Ogliastra, vuole ringraziare tutto il sistema associativo della grande famiglia di Confcooperative e tutti gli amici che hanno contribuito a risarcire le imprese colpite dall’alluvione. Ringrazia inoltre tutti i cooperatori che in quei tragici giorni hanno dato un aiuto concreto alle persone colpite dall’alluvione, distribuendo pasti caldi, fornendo cibo e mettendo a disposizione le proprie strutture.

Condividi su:

Seguici su Facebook