Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Valentino Bussu il campione d'Italia che sta per sbarcare in Spagna

a cura della redazione
Condividi su:

Potrebbe correre anche in Spagna Valentino Bussu, il giovane fantino di Ollolai che lo scorso anno a Camposano in Campania, ha alzato al cielo il titolo di campione d’Italia nella corsa degli asini.

Sta, infatti, per concretizzarsi un gemellaggio tra le corse dei ciuchi spagnoli e quelle italiane.

A rivelarlo è lo stesso Valentino. “Dopo la vittoria del titolo italiano sono in contatto con il fantino Anibal Linares Balmori campione spagnolo in carica delle corse di asino. Ci siamo ritrovati su facebook e abbiamo cominciato confrontarci e conoscere meglio le due realtà. Alla fine sono molto simili. Anche lì i pali sono spesso a contrade. La differenza è che da loro i premi sono più alti dei nostri”.

Fra qualche giorno il fantino Iberico sarà in Italia ospite di Valentino e del suo socio Francesco Ferrari: “visiterà il nostro allevamento di Querceta in provincia di Lucca, dove alleniamo una decina di asinelli”.

Valentino Bussu, infatti, come ci racconto due anni fa (qui l'articolo) oltre a lavorare come operaio in un'industria di Siena, coltiva l’hobby degli asinelli.

“Anibal viene per conoscere da vicino e meglio la nostra realtà. Poi in autunno, quando finiranno le corse, andremo in Spagna io e Francesco Ferrari”.

L’idea è di dar vita “ad una sorta di gemellaggio italo-iberico. Stiamo pensando di scambiarci anche degli asini e perché no di programmare anche delle corse insieme”. Un progetto ancora nella fase embrionale ma che si spera dia dei buoni frutti.

Intanto Valentino e il socio Francesco hanno già cominciato l’allenamento per la prossima stagione che scatterà a maggio. “Parteciperemo a tutti i pali più importanti d’Italia: Querceta, Camposano, Ferrara, Allumiere e  ovviamente a Ollolai a luglio”.  

“Quest’anno – spiega poi - abbiamo deciso di acquistato altri 4 asini. Siamo una scuderia che punta sempre a vincere, come abbiamo dimostrato lo scorso anno. Per migliorarci occorre preparare un somaro per corsa altrimenti si rischia di stressarli troppo”.   

Valentino con la Pro loco di Ollolai punta ovviamente a confermarsi campione d’Italia: “parteciperò con uno dei nostri nuovi acquisti – anticipa senza tuttavia svelare il nome -. Non ha ancora mai vinto ma ha grandi potenzialità, sarà la vera sorpresa. E’ adatto alle mie caratteristiche, perché è piccolo, ma molto veloce”. Centolire, invece, l’asino campione d’Italia, sarà protagonista a Ferrara.

La corsa dei ciuchi sta sempre più prendendo piede in tutta la Penisola: “è in continua crescita e sono molto seguiti – ci conferma il fantino di Ollolai -. Qui in continente sono ben organizzati, hanno introdotto anche l’antidoping, sia prima che dopo la gara. Questo è un aspetto fondamentale perché tutela gli animali e lo sport stesso: vince il migliore”.
Ovviamente sta crescendo anche il valore degli asini: “quelli che hanno vinto qualche corsa costano dai 4mila euro in su. Il prezzo di un pluricampione come Centolire, per esempio, che non lasceremo partire mai – precisa – si aggira intorno agli 10 mila euro. Da poco ne hanno venduto uno a Oniferi per 7mila euro”. 

“La nostra filosofia invece è quella di puntare su asini giovani che non hanno mai corso. La differenza secondo noi la fa l’allenamento. In questi anni ci siamo specializzati ed abbiamo acquisito diverse tecniche che riescono a valorizzare al meglio le caratteristiche dei quadrupedi”.

Condividi su:

Seguici su Facebook