Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Riscaldare le nostre case con la tranquillità di un impianto certificato: i consigli del tecnico fumista Nino

Intervista all'esperto fonnese

| di Michela Columbu
| Categoria: Attualità
STAMPA
Nino Meloni, tecnico fumista fonnese alle prese con il risanamento di una canna fumaria tramite guaine gonfiabili

Ad autunno inoltrato arriva l’appuntamento con l’accensione di tutti i sistemi di riscaldamento delle nostre case. Che siano caminetti, o stufe, o caldaie a legna, o a pellet, poco importa, l’importante è avere la provvista pronta di combustibile e sperare in un inverno mite. Un’incombenza importante, quella della provvista di combustibile, che comporta una spesa non indifferente e che va di pari passo con un’altra fondamentale incombenza: quella della pulizia della canna fumaria.

I nuovi sistemi di riscaldamento, funzionano come orologi svizzeri, e un buon tiraggio dei fumi di scarico è fondamentale per garantire un corretto consumo di combustibile, così come un adeguato riscaldamento delle nostre mura domestiche.

Diventa fondamentale così la figura del fumista, un tecnico specializzato che impianta, ripara o vende stufe, camini e caloriferi in generale, che con il suo lavoro può realmente incidere sui costi del nostro impianto, e sul suo corretto funzionamento. 

Abbiamo intervistato un professionista del settore, Nino Meloni, fonnese che mette a disposizione la sua esperienza di spazzacamino e installatore, e le sue conoscenze acquisite in anni di formazione, grazie alla sua impresa di vendita, pulizia e installazione di canne fumarie.

Nino, in un’epoca dove va di moda il fai da te,  quanto è importante invece affidarsi a un professionista del settore in modo particolare per quanto riguarda i nostri impianti di riscaldamento?
"Ispeziono  ogni settimana un numero enorme di canne fumarie e sistemi di riscaldamento, e riconosco immediatamente quando si tratta di un’installazione fatta da uno specialista, o quando al contrario, non lo è. Capita spesso che il mio cliente mi chieda la pulizia di un termocamino di qualità eccellente, installato però da persone non qualificate. Il risultato è che negli anni, quel termocamino perde efficienza, e diventa addirittura difettoso. Un buon tiraggio è alla basa di ridotti consumi e di una corretta combustione. Per questo non basta solo una corretta pulizia della canna fumaria, ma è fondamentale che si predisponga fin dal principio un sistema di scarico dei fumi che rispetti tutti i parametri.

Anche gli impianti a volte, sono inadeguati al volume che s’intende scaldare perché magari la scelta è stata fatta in base a fattori non tecnici, come il prezzo ad esempio. Invece, con il parere di un installatore si evitano errori. La mia ditta ad esempio, tratta più di 50 marchi di caldaie, stufe, forni… e siamo in grado quindi di fornire un offerta ampia di prodotti, in base alle reali esigenze delle case da scaldare".
 

Insomma, magari uno spende un po’ di più durante l’installazione, ma ci guadagna in caldo, tranquillità, e ha un prodotto garantito?
"Ebbene si. La tendenza è quella di rendere le nostre case perfettamente coinbentate,  per abbassare i consumi e aumentarne l’efficienza energetica. Lo stesso discorso dev’essere fatto con i nostri sistemi di riscaldamento, che come ho detto prima, se correttamente installati, e con una periodica manutenzione, assumono un valore enorme e diventano addirittura strumenti di risparmio. La tranquillità poi, con un’installazione certificata che rispetta tutti gli standard di sicurezza e che allontana la possibilità di situazioni pericolose, per le quali basta veramente poco". 

Qualche esempio? Cosa potrebbe rappresentare un pericolo
"Se io utilizzassi materiali non adatti ad esempio. Mi è capitato di intervenire su canne fumarie poco isolate  dal resto della casa, che a contatto con il solaio rappresenterebbero un pericolo al raggiungimento di temperature elevate. Oppure, ho dovuto disinstallare tubi di canne fumarie dal diametro non adeguato per il tiraggio di una stufa con quella potenza. Questi sono solo alcuni esempi, dove il rischio correlato a una errata installazione è stato eliminato con un semplice intervento".

Quindi raccomandi il buon senso durante l’installazione, ma anche un controllo su sistemi già installati, rappresenterebbe una tranquillità maggiore?
"Io raccomando sempre di lasciare perdere il fai da te. Anche la pulizia del camino, o di altri sistemi più complessi, se fatta male comporterà un basso tiraggio e uno scarso funzionamento. In paesi come i nostri poi, dove l’inverno dura nove mesi l’anno, e dove i sistemi di riscaldamento vengono utilizzati in modo pressoché continuato, diventa impossibile non affidarsi a un tecnico".
 

Una garanzia a 360 gradi quindi…
"La garanzia di un corretto funzionamento te la assicurano i certificati che tecnici specializzati come me possono rilasciarti in seguito all’installazione del tuo sistema di riscaldamento. Certificati che seguono, come ti dicevo, installazioni a norma di legge, secondo tutti i parametri di sicurezza, e che ti permettono di utilizzare il tuo impianto in tutta tranquillità".

E' possibile trovare maggiori informazioni seguendo questo link.

Michela Columbu

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK