Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L'acqua è tornata nei parametri in alcuni comuni barbaricini

Gli esiti delle analisi comunicate all’Asl: ulteriori accertamenti in corso a Orgosolo, Ottana e Orani

Condividi su:

Tutti i valori nuovamente a norma a Nuoro, Oliena, Mamoiada, Fonni, Orotelli, Oniferi, Sarule, Ollolai, Gavoi e Lodine. Abbanoa ha notificato questo pomeriggio all’Asl di Nuoro e al Prefetto gli esiti delle ultime analisi. I riferimenti ad alluminio, ferro e manganese, che determinavano la torbidità dell’acqua, sono rientrati in dieci Comuni, compreso il capoluogo barbaricino. I punti di campionamento hanno riguardato a Nuoro le zone di Biscollai, Anfiteatro e via Veneto, piazza Santa Maria e Peraghespe a Oliena, il Municipio a Mamoiada, piazza Europa a Fonni, il Municipio a Orotelli, un bar in centro a Oniferi e a Sarule, il Municipio a Ollolai, la ludoteca a Gavoi e via Dante a Lodine. 

Valori a norma per alluminio e manganese, ma ancora fuori norma per ferro a Orgosolo, Ottana e Orani. Si pensa, però, che possa essere legato ai punti di campionamento non rappresentativi della rete e per questo motivo è in corso un ulteriore monitoraggio per eliminare la problematica.

Il fuori norma legati ai livelli di torbidità dell’acqua erano dovuti al cambio di approvvigionamento di acqua grezza per il potabilizzatore di Jann’e Ferru. Al posto dell’invaso di Olai si è dovuto alimentare dal Govossai esclusivamente perché quest’ultimo bacino era al suo massimo di capienza e c’era necessità di utilizzarne la risorsa idrica. 

Già da diversi giorni l’acqua era nuovamente a norma all’uscita del potabilizzatore di Jann’e Ferru, ma è stato necessario attendere il ricambio della risorsa idrica in rete per avere riscontro anche nei centri.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook