Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

OLLOLAI. Pioggia di medaglie per la Polisportiva Barbagia

Ieri il 2° trofeo Pro loco di taekwondo

a cura della redazione
Condividi su:

OLLOLAI. Sono stati più forti dell’espressione “nemo profeta in patria” gli atleti della Polisportiva Barbagia che ieri hanno fatto man bassa di medaglie anche nel proprio paese. L’occasione è stato il secondo trofeo Pro loco che li ha visti salire nel gradino più alto della classifica generale per società confermando la Polisportiva tra le migliori formazioni sarde.

Compagine che conta atleti di tutto rispetto: due campionesse italiane (Luana Bussu e Alba Delussu) e Patrizia Cau (vicecampionessa azzurra) e tanti altri atleti che arrivano a medaglia nei tanti tornei (nazionali ed internazionali) a cui partecipa il sodalizio. Numeri che non può vantare nessuna altra formazione sarda (la Polisportiva è anche la prima squadra italiana nella categoria Cadetti). Merito dell’impegno, determinazione e bravura degli atleti guidati da un coach, Efrem Arbau, che ogni anno migliora il suo curriculum specializzandosi in corsi internazionali (come quest’estate in Corea).

La gara di ieri, riservata alla specialità combattimento, era aperta alle tre principali classi di età: Cadetti A (13-14 anni solo cinture rosse e nere), Juniores (15-17 anni, cinture verdi/Blu - rosse e nere), Seniores (18-35 anni) cinture verdi/blu - rosse e nere) di ambo i sessi. Hanno partecipato oltre cento atleti appartenenti a 17 squadre provenienti da tutte le otto province sarde. La formazione di Arbau si è presentata con 10 atleti ed ha portato a casa 9 medaglie. Solo il sorteggio ha impedito l’en plein (con l’incontro in qualificazione tra due ollolaesi). Per il resto hanno portato a casa 6 ori, 1 argento e 2 bronzi. Protagoniste assolute ancora una volta le donne. Che con 3 ori (Luana Bussu, Alba Delussu e Adriana Arbau), 1 argento (Patrizia Cau) e 1 bronzo (Paola Delussu) si sono qualificate al primo posto nella classifica per società; secondo posto invece per gli uomini: 3 ori (Efrem Arbau, Gianluca Lostia e Cesare Cau) 1 bronzo (Giampiero Daga) per loro. Grazie a questi piazzamenti la Polisportiva Barbagia ha conquistato il primo posto nella classifica generale per squadre.  

A fine gara l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Marco Columbu e il Coni provinciale presieduta da Sandro Floris hanno conferito un riconoscimento al merito sportivo alle atlete Alba Delussu e Luana Bussu di Ollolai, campionesse italiane in carica e convocate entrambe in nazionale ed a Patrizia Cau di Lodine, vicecampionessa italiana.

Soddisfatto per la riuscita della manifestazione Antonello Arbau, fondatore e presidente della Polisportiva Barbagia ed ex presidente del comitato regionale Fita Sardegna: “E’ stato un vero successo non solo dal punto di vista tecnico con la partecipazione di più di cento atleti, ma anche come pubblico. Ringraziamo i tanti volontari, impegnati nell’accoglienza e nella logistica, che hanno voluto testimoniare, in prima persona, la passione per questa affascinante disciplina che a Ollolai opera ininterrottamente dal 1976”.

Condividi su:

Seguici su Facebook