Rimani sempre aggiornato sulle notizie di labarbagia.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

La AS Roma tradisce i suoi tifosi e offende il popolo sardo?

La società giallorossa avrebbe deciso di non devolvere alla Sardegna l'incasso della gara di lunedì 25 all'Olimpico

| di Davide Zedda
| Categoria: Sport
STAMPA
F. almanaccogiallorosso.it

Ore 17. Attraverso twitter la Società A.S. Roma comunica che: "Parte dell’incasso di #RomaCagliari e una somma personale del presidente Pallotta saranno donate per aiutare gli alluvionati della Sardegna".

 

La redazione del nostro quotidiano ha sentito telefonicamente la società sportiva AS Roma in merito alla questione relativa alla richiesta della tifoseria romanista di devolvere l’incasso della gara di lunedì all’Olimpico  in favore della Sardegna alluvionata.

“Allo stato attuale – ci è stato detto – non ci sono comunicazioni in merito all’accettazione da parte della AS Roma in merito all’accoglimento della richiesta dei propri tifosi. Crediamo infine, che non ci sarà nessuna presa di posizione in merito da parte della società e pertanto riteniamo che l’incasso non verrà devoluto”

Qualora la società romanista non dovesse cambiare idea, non darebbe certo un buon esempio.

Mentre l’intero mondo calcistico italiano si muove per dare sostegno al popolo sardo, mentre tifosi meravigliosi di entrambe le squadre si mobilitano per dare concretamente una mano ad una terra flagellata da un disastro senza precedenti, così facendo, la società AS Roma tradirebbe in primis i suoi tifosi, loro sì sensibili al dramma Sardegna. Onore ai tifosi giallorossi, poco onore per la società AS Roma alla quale chiediamo di cambiare idea e rendersi protagonista di un piccolo ma bellissimo gesto di solidarietà, esempio di sport e fratellanza.

 

Per approfondimenti sul Cagliari calcio visita il nostro quotidiano blogcagliaricalcio1920.net
 

Davide Zedda

Contatti

redazione@labarbagia.net
mob. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK