Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

FONNI. Lettera al Prefetto per scongiurare la chiusura del distaccamento della Polizia stradale

a cura della redazione
Condividi su:

Il distaccamento di Polizia stradale di Fonni rischia di chiudere. Il dipartimento di Pubblica sicurezza, infatti, nell'ambito di un progetto di razionalizzazione del personale, sta pensando di tagliare il presidio di Fonni, Siniscola e Ottana, insieme alla sezione provinciale di polizia postale e delle comunicazioni, il posto di polizia ferroviaria di Macomer.

Nei giorni scorsi è intervenuto a nome del sindacato italiano unitario di Polizia (Siulp) Matteo Baldi. “Chiudere a Siniscola, Macomer e Fonni significa abbandonare il controllo nelle arterie principali della Sardegna lasciando alla mercè del caso la circolazione stradale. Numericamente siamo ridotti all'osso a causa del blocco del turn over del 2009. Vogliamo far capire ai cittadini che a queste condizioni non siamo più in grado di proteggerli”.

E’ di ieri, invece, l’intervento dei sindaci dei paesi coinvolti dai tagli, Alessandro Bianchi di Nuoro, Antonio Succu di Macomer, Rocco Celentano di Siniscola, Stefano Coinu di Fonni, Gian Paolo Marras di Ottana che hanno inviato una lettera al prefetto Giovanni Meloni. “Questa decisione – riporta oggi l’Unione sarda - si configura come l'ennesimo arretramento dello Stato dalle zone interne della Sardegna che alle enormi difficoltà di carattere economico unisce quelle relative al controllo del territorio e alla prevenzione della criminalità”. I primi cittadini invitano il Prefetto a convocare un vertice: «riteniamo opportuna e utile la convocazione di una riunione in cui si possa valutare insieme le possibili strade da percorrere per scongiurare l'ipotesi di chiusura dei presidi”.

Condividi su:

Seguici su Facebook