Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ollolai perde il suo cittadino onorario Bruno Bosi

a cura della redazione
Condividi su:

Bruno Bosi se n’è andato. Il comandante della stazione dei carabinieri di Ollolai più ben voluto della storia è morto nella sua Forlì, ieri sera intorno alle 20,30, dove era tornato da circa quattro anni. Da qualche tempo stava male ed era ricoverato all’ospedale.

Muore a 91 anni senza realizzare il suo ultimo desiderio, quello di tornare in Sardegna, a Ollolai, paese che lo aveva adottato e che nel febbraio del 2008 gli aveva conferito l’onorificenza di cittadino onorario, il primo ed unico della capitale della Barbagia.

Ha guidato la stazione dell’arma dei carabinieri dal 1965 al 1971. Una volta in pensione, rimane in Barbagia, dove ha vissuto fino al 2010, per poi tornare ormai ottantasettenne a Forlì dalla sorella.

Celibe, viveva in una grande casa in via Oristano circondato da tanti cani. Bosi era, oltre che amante degli animali anche della caccia, che ha praticato per oltre 50 anni. Oramai 85enne fu protagonista dell’abbattimento di due grossi cinghiali.

Persona affabile e ben voluta, conosciuta da tutti come il signor Bosi, si era integrato perfettamente nella comunità adottiva che ha sempre amato e rispettato.

Nel 2008, quando gli fu consegnata la cittadinanza onoraria fu un momento di grande commozione per lui.

Condividi su:

Seguici su Facebook