Partecipa a labarbagia.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Tradizioni popolari all'istituto Ciusa: sabato scorso la rassegna "A boghe 'e ballu"

Protagonisti anche tanti barbaricini

redazione
Condividi su:

 

Passa anche dalla scuola il mantenimento e la celebrazione della cultura popolare della Sardegna. Sabato scorso infatti l’istituto Ciusa di Nuoro ha ospitato la rassegna a boghe ‘e ballu, organizzata dal neonato gruppo folk Ciusa sotto il coordinamento della professoressa Rita Porcu e il sostegno del dirigente Francesco Cucca.

Ad esibirsi sul palco, oltre al gruppo folk, anche alcuni barbaricini protagonisti delle rassegne folkloristiche che animano le piazze di tutta l’isola: il Tenore Su Connottu di Fonni, l’organettista di Orani Bastiano Cavada e il suo giovanissimo allievo di soli nove anni Dario Urtis di Silanus, l’olzaese Mattia Morisano. Una rassegna ricca di colori e suoni che ha donato al pubblico anche lo spettacolo del Gruppo Minifolk Tradissiones Populares di Silanus, del Tenore di Galtelli, il Gruppo Sa Bitha di Bitti, oltre all’esibizione del musicista e professore del Ciusa Ignazio Piredda e del suo alunno, il fisarmonicista Lino de Marchi.

Caloroso riconoscimento del pubblico è stato riservato alla giovane promessa del canto sardo Andrea Zara, studente dell’Istituto Magistrale. "Il nostro obiettivo - spiega il presidente del Gruppo Folk Ciusa, lo studente Vittorio Moro - è quello di integrare la didattica con attività coinvolgenti come questa, che costituiscono momenti di forte integrazione fra studenti della stessa scuola e studenti degli altri istituti, creando una robusta rete d'amicizia. Ringrazio a nome del gruppo la professoressa Rita Porcu e il nostro Dirigente professor Cucca che hanno sostenuto la nostra iniziativa ma anche i collaboratori scolastici Giusy e Giancarlo e il nostro tecnico Dottor Gianluigi. A loro – aggiunge- va tutta la nostra riconoscenza e gratitudine”.

Condividi su:

Seguici su Facebook